Ma se invece della Grecia buttassimo fuori la Germania? | Rubrica politica del blog di informazione Italiano Sveglia

Enna
11:52 del 05/02/2015
Scritto da Gerardo

Il nostro stato, si sa, è un governo fantoccio dei poteri forti e soprattutto abile ingannatore delle reali intenzioni degli USA nel mondo. Mentre in tutt’Europa il dibattito sulla permanenza nell’euro o meno sta prendendo sempre più piede, aprendo dibattiti fra le forze politiche e sociali sempre più ampi e articolati, in Italia si inneggia ancora a supporto delle “visioni” che ebbero i vari Prodi, Ciampi, Amato e compagnia cantando quando ci consegnarono legati Mani e piedi al Dio euro.

Ma l’aspetto più inquietante e paradossale di questo scenario risiede nel constatare unicamente che, aldilà dei doverosi distinguo, si sono creati due separati blocchi: da una parte la Germania (con i suoi satelliti) sempre più rigida nelle sua convinzione sul come continuare a governare la Politica economica del Vecchio Continente e tutti gli altri disponibili, anzi disponibilissimi, ad iniziare dalla Francia, Spagna, Portogallo, Grecia nel trovare soluzioni alternative tali da rompere gli schemi fino ad ora adottati.

Il “furbo” Renzi è fino ad ora stato abilissimo con le parole, ma nei fatti ha dimostrato inequivocabilmente di essere il più fedele gregario delle volontà portate avanti con cinica prepotenza e arroganza da parte del governo della Frau Merkel.

Cosa ne pensi della permanenza dell’Euro? Metteresti questa questione a Referendum?

ESPRIMI UN TUO GIUDIZIO E DAI UNA VALUTAZIONE IN BASSO DA 1 A 10 SULLA LEGITTIMITA’ DELL’EURO


Articolo letto: 754 volte
Categorie: Economia, Politica


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Adamo

05/02/2015 12:23:41
il progetto Euro era bello soltanto per la possibilità di viaggiare senza cambiare, ma visto i danni che sta facendo bisogna quantomeno ridiscuterlo, mettendo una Bce europea assolutamente non privata e una banca nazionale per ogni stato membro non privata. Solo cosi lo si può salvare. Altrimenti illuminati dell'alta finanza continueranno a diventare sempre più ricchi con questo metodo fallimentare.
4

Francesco

05/02/2015 12:23:00
Se vogliamo morire, usciamo pure dall'euro sapendo di non essere una potenza economica:industrie ridotte a zero, imprese in liquidazione o delocalizzate. la via per salvarsi è favorire l'integrazione europea. la crisi ha fatto comprendere a tutti che da soli si muore e che occorre superare le fratture che sino ad oggi hanno impedito una vera integrazione politica fra le diverse nazioni.
Se perdiamo questa occasione siamo fuori per sempre
8

Gerardo

05/02/2015 12:21:54
Penso che i prossimi siamo noi se non ci diamo una sveglia. Sarebbe meglio uscire dall euro per svariati motivi, ma vi esporro quello che a mio avviso è il più importante: non possiamo avere tutti la stessa moneta, ora nazioni che hanno l euro sobi troppe e con condizioni economiche troppo diverse. In alcuni paesi dove guadagnano neanche il terzo di quello che guadagnamo noi (quindi molto meno di una miseria) hanno la stessa nostra moneta.
5

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook