Per il capitano della Nazionale Under 21, appena riscattato dall'Inter, si fa avanti il Werder Brema

Milano
21:00 del 19/06/2013
Scritto da Albertone

L’offerta è concreta, gradita al giocatore e tuttora al vaglio del presidente Massimo Moratti e del neoallenatore Walter Mazzarri. Luca Caldirola, giocatore dell’Inter e fresco di secondo posto all’Europeo Under 21 nel quale ha portato al braccio la fascia di capitano della Nazionale, potrebbe passare al Werder Brema.

Sono quindi ore decisive per uno dei giovani più promettenti dell’intero panorama calcistico italiano che per l’ennesima volta potrebbe ritrovarsi a vivere un’esperienza di massima serie al di fuori dello Stivale. La società nerazzurra sta valutando eventuali contropartite tecniche, anche in virtù del parco difensori attualmente a disposizione di Mazzarri. Su Samuel e Chivu grava il peso degli anni, Silvestre è stato promesso al Parma in cambio dell’arrivo di Belfodil e il solo Juan Jesus non può reggere lo stress di una stagione che fin d’ora si preAnnuncia complicata e nervosa.

Così, il riscatto dal Brescia di Caldirola sembrava la definitiva affermazione del giocatore nativo di Desio, cresciuto calcisticamente nella Base, acronimo di Baruccana Seveso, piccola società alle porte di Milano. Una vicinanza che gli ha consentito di essere notato dall’Inter e di finire presto in maglia nerazzurra con cui ha affinato la tecnica diventando difensore centrale e all’occorrenza terzino. Con la Primavera interista è subito gavetta di alto livello, quindi nel 2009-2010 il primo “espatrio” forzato con l’approdo al Vitesse, serie A olandese, dove riesce nell’impresa di tenere in piedi una retroguardia tutt’altro che insuperabile.

L’Inter lo richiama nuovamente alla base senza però trattenerlo a Milano, altra tappa a Brescia nel gennaio del 2012 che gli consente di mettersi in mostra in serie cadetta. L’anno successivo l’approdo di Ciro Ferrara sulla panchina della Sampdoria pare poterlo trascinare sotto la Lanterna, quando radiomercato dà la notizia ormai per ufficiosa l’Inter invece lo dirotta nuovamente in B: metà stagione a Cesena dove offre un rendimento altalenante, l’altra metà ancora a Brescia per un totale di 36 presenze equamente divise.

Quindi i giorni d’oggi: all’Europeo la consacrazione davanti al pubblico delle grandi occasioni, a stretto giro la chiamata dal Werder Brema che gli offre la possibilità di vivere l’esperienza di un campionato al cospetto del grande Bayern e dell’imprevedibile Borussia. A Caldirola l’idea stuzzica, per l’Inter privarsi della sua pedina difensiva significa rivedere i piani per arrivare a Belfodil. Sullo sfondo rimane la società gialloverde, nota al calcio italiano soprattutto per i trascorsi di tre anni or sono nei preliminare di Champion’s League contro la Sampdoria.

Dalla vittoria di allora la squadra è precipitata in un tunnel fosco, tanto che quest’anno ha dovuto attendere le ultimissime giornate per esser certa della permanenza in massima serie senza dover affrontare la roulette russa dei playoff. Quello che potrebbe servire al Werder è un difensore di razza come Caldirola, quello che potrebbe servire a Caldirola stesso è un’esperienza prolungata ad alto livello. Brema è cittadina tranquilla, dotata di una struttura sportiva importante e di un tifo sano: l’ambiente ideale per aggiungere un altro tassello al ritorno in nerazzurro. Stavolta, magari, per rimanerci e giocare in Italia le proprie carte.


Articolo letto: 1648 volte
Categorie: Calcio


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook