Lo sapevi che con la “fusione fredda” puoi avere energia quasi gratis?Ecco la grande scoperta di un fisico Italiano costretto a fermarsi perchè ricattato.

Cagliari
09:23 del 13/09/2016
Scritto da Carmine

Lo sapevi che con la “fusione fredda” puoi avere energia quasi gratis?Ecco la grande scoperta di un fisico Italiano costretto a fermarsi perchè ricattato.

Emilio Del Giudice, fisico italiano, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dell’International Institute of Biophysics di Neuss (Germania),spiega i concetti, cioè del come la fusione fredda accada, senza buttarsi su formule incomprensibili a noi comuni mortali, ma con esempi basici.Una scoperta che è sicuramente un incubo per i produttori di petrolio…


Nei video seguenti invece ci parla in una delle sue ultime conferenze di come, assieme ad altri scienziati, arrivarono a scoprire come generare energia a basso costo e in modo semplice grazie alla fusione fredda e di come gli studi dovettero essere interrotti a causa di intimidazioni “dai piani alti”. Nel frattempo i militari usavano i proiettili ad uranio impoverito, sfruttando lo stesso principio, ma per scopi bellici. Con il linguaggio semplice e pieno di metafore che lo ha da sempre contraddistinto arricchirà la nostra conoscenza e ci farà riflettere su questi temi 

http://jedasupport.altervista.org/blog/curiosita/fusione-fredda-emilio-del-giudice/


Articolo letto: 1164 volte
Categorie: Denunce, Motori, Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook