BENEFICI DELLA LETTURA QUOTIDIANA - Oggi più che mai i libri sono oggetti accessibili ed economici.

Napoli
08:30 del 04/11/2019
Scritto da Gregorio

BENEFICI DELLA LETTURA QUOTIDIANA - Oggi più che mai i libri sono oggetti accessibili ed economici. Contiamo su diversi formati (copertina rigida, copertina morbida, tascabili, in formato digitale) che rendono a chiunque sempre più semplice l’accesso alla lettura. La lettura, dunque, è accessibile e varia, ma quanto tempo le dedichiamo? Se non ricordate l’ultima volta che avete letto un libro, significa che qualcosa non va. Leggere ogni giorno ci apporta diversi benefici di cui non dobbiamo privarci.

La lettura ci arricchisce a livello mentale, aiutando il nostro cervello a funzionare in modo ottimale. Parliamo, tuttavia, della lettura di libri, non di riviste o periodici e neanche del vostro blog preferito. È necessario che la lettura venga realizzata in modo profondo, collegando i personaggi, le azioni e i capitoli e confrontandoli con il mondo reale. A seguire troverete alcuni dei motivi per cui dovreste iniziare subito a leggere un libro.

BENEFICI DELLA LETTURA QUOTIDIANA - Il recupero, ovviamente parziale, dei libri di carta aiuta in generale anche a valutare meglio i benefici, sempre più sorprendenti della lettura. Quante volte, sin da quando siete bambini, vi hanno ripetuto l’importanza della lettura?


Eppure la caduta sembra inarrestabile nonostante la scienza non faccia altro che ricordarci come i libri ci rendano migliori. In tutti i sensi. Le statistiche sulla lettura in Italia sono sempre più impietose: solo 4 cittadini su 10 hanno letto almeno un libro per motivi non scolastici o professionali e il 9 per cento della famiglie non ha alcun testo in casa. Non parliamo delle librerie: quelle indipendenti stanno scomparendo, e solo a Roma, si viaggia a un ritmo di 10 librerie all’anno che chiudono. E, per miracolo, ogni tanto ne apre una di ricambio.

BENEFICI DELLA LETTURA QUOTIDIANA - ASPETTI POSITIVI DELLA LETTURA 

Uno studio arriva dalla New School for Social Research di New York ed è firmato da un italiano, Emanuele Castano, che ha pubblicato i risultati sulla rivista Science. Che cosa ha scoperto Castano mettendo sotto osservazione gruppi di lettori divisi per fasce di età? La lettura dei libri aumenta l’empatia e la capacità di relazione con gli altri. Dunque, ci migliora.

PERCHÉ LEGGERE FA BENE 

Non solo: è molto adatta per curare i disturbi dell’ansia e dell’umore e per imparare a convivere con alcune patologie croniche. In particolare l’effetto empatia e l’aumento della capacità di relazione con gli altri si dimostrano molto efficaci sui bambini che, attraverso il libro e la lettura, escono dal loro guscio, dalla tendenza ad isolarsi favorita dall’uso compulsivo di computer e cellulari. Gli studi di Castano sono ulteriori buoni motivi per non sprecare le opportunità che derivano dalla lettura e per ricordarci quanti benefici possiamo avere da un semplice libro che può perfino cambiarci, in meglio, la vita.


Articolo letto: 520 volte
Categorie: , Cultura, Curiosità


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook