Lega Nord: confine tra orgoglio padano e razzismo | L’analisi di Italiano Sveglia

Trento
12:00 del 16/12/2014
Scritto da Gerardo

Non nascondiamoci dietro un dito, la Lega Nord sotto la maschera dell’orgoglio padano nascondono un filo di razzismo da sempre. Lo erano quaranta e più anni fa , quando i meridionali emigravano con la loro valigia di cartone legata con lo spago al nord a Genova , Milano e Torino ( il triangolo industriale d'Italia ) garantendo ai"sciur dalle belle braghe bianche piene di palanche ...";manodopera a basso costo ma comunque ricevendo spesso sgradite accoglienze . Addirittura sulla vetrina di un bar( non diciamo il nome ne la città ) c’è scritto :"Vietato l'ingresso ai Calabresi ed ai cani ". Vergognoso!

Ci si comporta come in certe cittadine della Georgia , stato meridionale americano , dove i withes erano separati dai "coloureds" e dove esistevano , autobus , fontanelle , bagni appositamente per loro e dove spesso venivano malmenati ed impiccati rimanendo impuniti come ai tempi della guerra di secessione o come mostrato dal fim "Missisipi burning"con Gene Hackman e William Da Foe. Non ci meravigliamo del fatto che persone ignoranti eleggano un loro simile come leader maximo, il loro simbolo leghista incarnato, non potrebbe che essere così, Matteo Salvini.

RiManiamo invece sconcertati da quello che quotidianamente dice. Questo significa solo una cosa che il Nord, pur avendo goduto e sfruttato in tempi passati sin dalla rivoluzione industriale al dopo guerra la povera gente analfabeta del sud ed avendo accumulato ricchezza e benessere a discapito di una grossa fetta della popolazione meridionale, non ha migliorato il suo livello di alfabetismo e d'istruzione dimostrando ancor'oggi , pur disprezzando il meridione e gl'Immigrati extra u.e., di non essere in grado di dimostrare di essere imprenditori e di non saper fare impresa e fatturato senza di loro

Il fatto che questo partito sia anche uno dei più votati degli italiani ( e anche al meridione ) deve indurci a riflettere. Anche se c’è da dire che se in Italia non ci fosse la Lega Nord i voti dei razzisti e degli xenofobi sarebbero potuti confluire in movimenti ben più incontrollabili come Forza Nuova e compagnia varia. L’opinione secondo la quale vogliono attuare il federalismo può anche essere una giusta cosa, ma non dimentichiamoci che il sud è afflitto da problemi seri: vogliamo veramente lasciare una regione come la Campania o come la Calabria in mano alla camorra o alla Ndrangheta? Fateci il piacere.


Articolo letto: 1703 volte
Categorie: Curiosità, Denunce, Editoria, Politica, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Lega nord - politica - Matteo Salvini - Salvini -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook