COME RISPARMIARE CON LA LAVASTOVIGLIE - La lavastoviglie è uno degli elettrodomestici più apprezzati e utilizzati in ambito domestico: è una comodità e al tempo stesso assicura un buon risparmio, riducendo gli sprechi d’acqua che comporta invece l’operazione del lavaggio a mano.

Roma
19:00 del 07/10/2019
Scritto da Luca

COME RISPARMIARE CON LA LAVASTOVIGLIE - La lavastoviglie è uno degli elettrodomestici più apprezzati e utilizzati in ambito domestico: è una comodità e al tempo stesso assicura un buon risparmio, riducendo gli sprechi d’acqua che comporta invece l’operazione del lavaggio a mano.

Tuttavia, pur consumando generalmente la metà dell’acqua e un quarto dell’energia elettrica utilizzata per il lavaggio dei piatti a mano, la lavastoviglie, se non è usata in modo intelligente, può diventare un vero e proprio “vampiro energetico”.

COME RISPARMIARE CON LA LAVASTOVIGLIE - Per risparmiare usando la lavastoviglie, il primo suggerimento è quella di trattarla bene con un’adeguata prevenzione magari aggiungendo del sale nel contenitore per evitare che si formi del calcare. In media essa consuma tra i 2 ed i 2,5 kilowattora ma con alcuni piccoli accorgimenti sarà possibile risparmiare qualche soldino in bolletta. Sicuramente la prima cosa da tenere a mente quando si compra una lavastoviglie è la classe energetica da quella A+ a salire. Tali tipologie di elettrodomestici, infatti, consumano meno acqua e meno energia.


Inoltre, quando la si acquista, lo si dovrà fare in base alle esigenze della propria famiglia. Un altro importante suggerimento per risparmiare e non sprecare è quello di usarla sempre a pieno carico. Questo perché si risparmierà sia acqua che energia. Inoltre sarà indispensabile evitare il prelavaggio.

Un suggerimento per risparmiare usando la lavastoviglie sarà quello di utilizzare il programma economico o il lavaggio a freddo. Questo perché si eviteranno inutili sprechi di energia quando le stoviglie saranno poco sporche. E ancora, sarà fondamentale evitare l’asciugatura con l’aria calda. Basterà infatti aprire lo sportello quando il lavaggio è terminato ed asciugarle a mano. In questo modo si ridurrà il ciclo di quindici minuti e si potrà anche risparmiare il 45% di energia.

Un altro consiglio sarà quello di pulire con costanza il filtro ed aggiungere con regolarità il sale nel contenitore apposito. Così facendo si cercherà di prevenire la formazione del calcare aiutando così l’elettrodomestico a vivere di più. Qualora lo sporco non sia esagerato, poi, si potrà usare la funzione “eco” che ridurrà del 25% la durata del lavaggio. E ancora, prima di inserire pentole in lavastoviglie, il suggerimento è quello di sciacquarle e ripassarle con un pezzo di carta.

Infine se una padella sarà molto sporca, bisognerà lasciarla in ammollo qualche ora e poi sottoporla al lavaggio della lavastoviglie. Seguendo tali consigli si preserverà da una parte l’ambiente e dall’altra si risparmierà in bolletta.


Articolo letto: 129 volte
Categorie: , Guide


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook