Latte Sole, ecco come imbroglia i consumatori! Le confessioni shock di un ex dipendente

Macerata
15:00 del 04/03/2015
Scritto da Gerardo

Testimonianza SHOCK di un ex dipendente della Latte Sole ora in Parmalat.E’ evidente che anche grosse aziende come la Latte Sole e la Parmalat ora non tengono al cuore di darci prodotti di qualità ma pensano solo al profitto! Ecco tutto ciò che dovete sapere su latte e latticini vari che portate a casa:per nulla genuini,ecco perchè:

Io ho lavorato per 10 anni per la Latte Sole adesso assorbita dalla Parmalat nello stabilimento di Ragusa che raccoglie il 90% del latte che poi la Latte Sole lavora o trasforma. A Ragusa si lavora per la produzione di Ricotta, Formaggi e Mozzarelle per tutta la Sicilia e parte della Calabria. Io mi occupavo del confezionamento delle mozzarelle imbustate, quelle con il liquido dentro per intenderci, e nel mio turno la mia postazione ne confezionava circa 90.000 su 3 marchi tutti distribuiti dalla Sole stessa. La “Brio”, sottomarca distribuita nei discount, la “Nuvoletta Sole” pompata dalla pubblicità ovunque e distribuita nei supermercati di marca e gastronomie e la “Novella”. TUTTE E 3 SONO LE STESSE !!! Si fermava la macchina, si cambiava la bobina del packeging e si riprendeva.

Chiaramente la mozzarella marchio Sole, al dettaglio costa il 40% in più delle altre 2. Inoltre, non comprate MAI i panetti di mozzarella “per pizza” ci finisce dentro fino al 60% di mozzarella scaduta ritirata dai punti vendita. Stessa cosa per le scamorze affumicate e i cosi detti “galbanetti o galbanoni” o tutti quei prodotti a pasta filata per cucina. E questo lo fanno tutti. Chiedete ai negozianti cosa fanno con il latte, yogurt magro e mozzarelle invendute … vi diranno che la distribuzione lo lascia in conto vendita e lo ritirano sostituendoli col fresco. Lo Yogurt magro viene riciclato in quelli aromatizzati, il latte viene riciclato nella lavorazione degli yogurt, le mozzarelle vengono spacchettate a mano e aggiunte fino al 60% alla cagliata fresca nella lavorazione dei prodotti che generalmente non vengono consumati crudi…. altrimenti si avvertirebbe il sapore non proprio “fresco”.

Le forme intere di formaggio imbustate sottovuoto e che sviluppano muffe, rientrano, si spacchettano, si lavano con l’idropulitrice, si ripassano dalla salamoia e reimpacchettate con nuova scadenza. Alla ricotta, per renderla bella bianca, a parte al sale e all’acido citrico viene aggiunta anche soda caustica. Inoltre, quando in superfice vedete delle chiazze più gialle, quella ricotta è stata fatta con siero liofilizzato o peggio “lattone”! Siero liofilizzato di scarsa qualità destinato ai vitellini. Fate Voi! “


Articolo letto: 2895 volte
Categorie: Cronaca, Denunce, Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook