MIGLIORI LAMPADINE SMART - Cosa deve avere un lampadina smart per essere considerata tale?

Napoli
19:10 del 31/07/2019
Scritto da Gerardo

MIGLIORI LAMPADINE SMART - Cosa deve avere un lampadina smart per essere considerata tale? La risposta alla domanda non è univoca e, come sempre, sarete proprio voi la risposta a questa domanda. La Domotica nasce per migliorare e facilitare la nostra vita e quindi ogni suo accessorio deve venire incontro a quelle che sono le nostre necessità ed i nostri stili di vita.

Fatta questa doverose premessa comunque, c’è da dire che tutte le lampadine Smart sono accomunate da alcune caratteristiche che a breve vi elencheremo. Prima fra tutte è la presenza di un modulo WiFi al loro interno, che permette a questi dispositivi di connettersi senza fili al vostro router Wi-Fi e, di conseguenza, ad un assistente vocale (anch’esso connesso alla stessa rete WiFi)

MIGLIORI LAMPADINE SMART -iotty, placca intelligente

Questa è la soluzione definitiva. Costosa, ma definitiva. Basta una singola placca, idealmente quella da tre posizioni, per rendere intelligenti tre localizzazioni diverse di luci. Ogni interruttore diviene smart e connesso al Wi-Fi, il tutto abbinandolo ad un’app per iPhone e Android che è di una semplicità assurda. E non solo: si può addirittura installare iotty dove vi è l’accesso di un cancello o di un box elettrico, per aprire e chiudere con un tap sul telefonino.


Completamente integrata con Google Home, Amazon Alexa e i comandi rapidi di Siri, è una scelta per chiunque voglia trasformare il suo impianto definitivamente. Certo, ci sono i dovuti «contro»: tra tutti la non così immediata sostituzione nel caso non si abbia un cavo neutro (quello blu) nella presa a muro e le casistiche più diverse che necessitano di un paio di iotty per non creare interferenze nel caso di ponti e placche con luci dipendenti, ad esempio quando la lampada del soggiorno ha due punti di accesso su altrettante placche. Meglio comprarne un paio alla volta, per andare sul sicuro.

MIGLIORI LAMPADINE SMART -Philips Hue, lampadina intelligente

Forse la lampadina connessa più famosa in circolazione e quella che ha aperto il mercato alla massa. Esiste in vari modelli e declinazioni, persino strisce led da usare in cucina, cabine armadio e così via. Il nostro esemplare è un classico E27, con bridge incluso, ossia l’hub da collegare al router di casa, e persino un telecomando, per chi preferisce la fisicità di un oggetto all’attivazione digitale.

La luce è bianca calda (2.700 K), dimmerabile e con una vita di 25.000 ore, fino a 800 lumen. Il bridge può supportare fino a 50 lampadine così, una volta comprato, non en servono più. Il costo è eccessivo, ma è il top.

MIGLIORI LAMPADINE SMART -Xiaomi Led, lampadina intelligente

Sono «importanti» dal punto di vista della presenza scenica ma poi, una volta piazzate al loro posto non si vedono più di tanto. Se hai pazienza allora puoi abbinarle dopo qualche tentativo tramite l’app per iOS e Android di Xiaomi, visto che il procedimento non è semplicissimo ma poi, una volta fatto, tutto funziona alla perfezione.

Sono da 800 lumen con una potenza da 220-240 V, 50/60 Hz, 0,09 A. Non ha bisogno di hub esterni e funziona alla perfezione con Alexa e Assistente Google.


Articolo letto: 93 volte
Categorie: , Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook