La vergogna del pronto soccorso di Varese | Addirittura 3 giorni per essere ricoverati

Rieti
10:39 del 11/02/2015
Scritto da Gerardo

Un VERGOGNA all’italiana. Se noi di Italiano sveglia avevamo dati atto alla sanità italiana di essere il miglior settore della pubblica amministrazione, veniamo subito smentiti dai clamorosi accaduti di Varese. Pronto soccorso sovraffollato, medici di base ignorati. Questo il caso da risolvere ormai dall'anno passato a Varese, soprattutto in queste settimane, in cui si aggiunge l'epidemia dell'influenza.

Ad aumentare notevolmente sono stati, infatti, i codici gialli e verdi. "I pazienti dovrebbero essere dirottati anche in altri distaccamenti del territorio, ma questo è soprattutto di competenza dell'Areu, che, in base alla gravità delle situazioni, dovrebbe smistarli per tutta la provincia" - afferma Bravi -. Noi non abbiamo mai detto no al 118'. Negli ultimi anni gli investimenti per migliorare il pronto soccorso, indirizzati soprattutto alla ristrutturazione delle sale visita, all'aumento dei posti letto e ai dispositivi di assistenza, ammontano a circa 130mila euro che, comunque, non hanno risolto definitivamente il disagio.

A gennaio si era registrato il “tutto esaurito” con 70 barelle occupate. Il problema non è di facile soluzione: «Se anche aprissero nuovi posti letto, non basterebbero - commenta Cinzia Bianchi delegata sindacale RSU della Cgil - Il problema è che manca il territorio. La rete formata dai medici di medicina generale e dalla guardia medica non è sufficiente. Arrivano tutti in pronto soccorso: e sono casi difficili, che vanno gestiti e, quindi, ricoverati. È ora che la questione venga veramente affrontata a livello territoriale altrimenti in pronto soccorso l’emergenza ci sarà sempre».

Una situazione pesante per i pazienti e per il personale costretto a lavorare in condizioni delicate. Poche sere fa, un infermiere era stato aggredito da alcuni parenti, che attendevano di conoscere le condizioni di un ricoverato. Solo l'intervento della polizia ha permesso di riportare la calma.


Articolo letto: 903 volte
Categorie: Salute, Sociale


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi della sanità italiana?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Giovanna

11/02/2015 11:05:51
Non si può pretendere che dottori ed infermieri facciano turni di + di 12 ore senza riposo, è evidente che prima o poi ci scappa il morto. Non sono dei robot. Visto che queste persone ci curano e ci salvano la vita è giusto che abbiano degli stipendi adeguati, cosa che scoraggerebbe magari dal fare visite private. Il magna magna secondo me è a livello statale + che regionale o provinciale.
5

Gerardo

11/02/2015 11:05:36
Sulla malasanità ne ho da dire a bizzeffe, ne cito solo 1 x non essere prolissa: anni fa sono dovuta andare al pronto soccorso 7 volte prima di essere ricoverata x appendicite prossima alla peritonite x' "gli esami non davano gli esiti che danno di solito", questa è stata la scusa addotta dai dottori, "non siamo tutti uguali" ha risposto mia mamma mentre io crepavo dai dolori. E sono stata ricoverata solo x' alla fine ci siamo arresi a chiedere aiuto ad 1 conoscente altrimenti chissà cosa sarebbe successo.
6

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook