PRIMA CI HANNO OBBLIGATO A TENERE I SOLDI SU CONTI CORRENTI, POI LA BANCHE FALLISCONO E CI DERUBANO LEGALMENTE.

Bologna
12:24 del 28/03/2017
Scritto da Carmine

PRIMA CI HANNO OBBLIGATO A TENERE I SOLDI SU CONTI CORRENTI, POI LA BANCHE FALLISCONO E CI DERUBANO LEGALMENTE. LADRI, FARABUTTI, DELINQUENTI, CI HANNO ESPROPRIATI I NOSTRI STIPENDI E PENSIONI E SE POSSEDIAMO UNA CASA CI FANNO PAGARE L'AFFITTO ALLO STATO, ALLA REGIONE, AL COMUNE.

Anzi di parlare di Texas e ammennicoli vari. Mediobanca e i giornali,ci potrebbero dire quali sono le Banche che rischiano il fallimento? In modo di farla più semplice e per i non addetti ai lavori,come i correntisti che sono stati raggirati. E l'intervento dello Stato,(che poi siamo noi),con 20 miliardi è risibile a fronte delle banche che sono in pericolo.


Ora sarà necessario l' intervento diretto dello Stato. Sempre ammesso che i vecchi soci accettino l' Opa lanciata dalle due banche sui loro titoli. Così, alla fine, l' unico esempio virtuoso diventa il Banco Popolare che stava sul gradino diciotto della black list. L' aumento di capitale e la fusione con Bpm dovrebbero aver chiuso la ferita.


Articolo letto: 466 volte
Categorie: , Denunce, Economia


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi del sistema banche in Italia?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Paolo

28/03/2017 12:50:22
ovviamente sono sempre i cittadini onesti a rimetterci..l'importante è che i politici vivano bene.
6

Emiliano

28/03/2017 12:39:52
per renzi e la boschi meno si approfondisce il problema e meglio e' e' stato chiaro fin dall'inizio e la stessa cosa vale per MPS per la quale gli italiani purtroppo sono chiamati a pagare i debiti di chi ha rubato e adesso pretende il silenzio sui loro nomi .
5

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook