Esistono delle abitudini che peggiorano la vista, altre invece che possono contribuire a rafforzarla e a renderla efficiente per una durata maggiore nel corso del tempo

Milano
09:02 del 15/06/2014
Scritto da Albertone

La Salute dei nostri occhi dipende da noi. Solo da noi. Da come viviamo, da cosa mangiamo, da quali abitudini abbiamo. Il destino delle nostre pupille è in sostanza nelle nostre Mani. Negli ultimi anni è esploso il numero di italiani che ha dovuto far ricorso ad occhiali o lenti a contatto per migliorare il proprio sguardo. C'è chi vede poco da vicino, chi non distingue forme e colori da lontano, chi ha problemi di lettura e chi è ko dopo un'ora trascorsa davanti al computer.

La soluzione, come detto, sta nelle lenti: adattate sulla base delle singole necessità e un autentico salasso per i portafogli. Una montatura di marca costa dalle 150 euro in su per arrivare a 400 o 500 euro, naturalmente senza lenti. E maggiori sono i problemi del nostro cristallino, maggiore è la lavorazione che occorrerà eseguire. Scontato dire che il prezzo sale di conseguenza. Così, un paio di occhiali va dalle 500 euro in su. E per ogni "optional" che si aggiunge alle nostre lenti (dalla riduzione dello spessore all'anti-appannamento passando per l'anti-graffio e via discorrendo) sono naturalmente altre palanche da aggiungere. Ecco perchè è bene iniziare a tutelare i nostri occhi come se fossero un patrimonio da custodire.

Da dove iniziare? Innanzitutto... smettendo di fumare! Il più importante fattore di rischio sotto il vostro controllo è la decisione di non fumare. Vi è anche molto forte l'evidenza che il fumo è un fattore causale per la degenerazione maculare legata all'età (AMD), detta cataratta, e per la distrofia corneale endoteliale. Se tenete ai vostri occhi, in sostanza, prendete il pacchetto di sigarette e buttatelo nel cestino: è la cosa migliore che potreste fare.

Ma attenzione anche al cibo, l'aspetto culinario è determinante per proteggere i vostri occhi e per fare in modo che vi accompagnino anche quando l'età avanzerà ben oltre i 50 o i 60 anni. Essere in sovrappeso (con un indice di massa corporea superiore a 25), oltre a causare malattie cardiache molto spesso porta al diabete insulino-indipendente. Nell'occhio, specificamente, il diabete spesso causa la retinopatia diabetica e la cataratta. Oltre al diabete, vi è qualche evidenza che il sovrappeso è legato ad un aumentato rischio di AMD. Quindi, mangiare porzioni di dimensioni ragionevoli di cibi sani e ottenere qualche esercizio, qualsiasi esercizio, anche a piedi, è meglio che essere sedentari. Importante, perché probabilmente a determinare che cosa i vostri bambini mangiano, almeno a casa, preparare cibi sani per loro, in porzioni ragionevoli. C'è infatti qualche modo per evitare le degenerazioni nei nostri occhi. Da dove partire? La scienza qualche passo in avanti lo ha compiuto, e non si può dire che gli effetti sono innegabilmente positivi.

Studi hanno scoperto che mangiare cibi che contengono carotenoidi e altri antiossidanti sembra aiutare a proteggere le persone contro la degenerazione maculare legata all'età (AMD) e la cataratta. In particolare, due carotenoidi, luteina e zeaxantina, sono presenti nella retina e il cristallino dell'occhio: mangiare alimenti che li contengono è ipotizzato dagli scienziati per ritardare i danni-luce e ossidativo indotto che porta ad AMD e cataratta. Infine, visto che l'estate è ormai entrata nel vivo, sappiate che la luce è un avversario dell'occhio: quella del sole, in particolare, indebolisce le nostre pupille.


Articolo letto: 1393 volte
Categorie: Curiosità, Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

occhio - retina - cristallino - occhiali -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook