Italiano ignavo, non si ribella ma pretende il cambiamento. L’italiano medio non si ribella perché ha paura!

Olbia Tempio
10:35 del 20/02/2015
Scritto da Gerardo

L'italiano non esiste. E' nato sotto l'influenza del sogno americano ed è "cresciuto" aspirando alla situazione di qualcun altro. Non sappiamo cosa vuol dire lottare per dei valori, eppure ci siamo dimenticati di chi ha perso la vita per questo Paese e forse forse, se potesse parlare, quel qualcuno, chiederebbe di ritornare in vita e di non fare le stesse opere eroiche. L'italiano non sa, ha paura, è fessacchiotto. Quante volte le rivoluzioni iniziano, ma poi inspiegabilmente muoiono?

Non siamo capaci di imporci e siamo anche parecchio stupidi: abbiamo la possibilità di cambiare le cose con il voto, ma non conosciamo quali sono i nostri diritti. Per esempio quello di andare nel seggio e dichiarare apertamente di non voler votare e di doverlo scrivere nel verbale del Presidente di Seggio. Per esempio... Oppure votiamo sempre gli stessi caproni, illudendoci di non dover pagare l'IMU, di poter rinascere con una sinistra forte... ma che boiate sono?! Oppure accontentandoci di chi urla a squarciagola i problemi del nostro Paese senza valutare possibili cambiamenti. Un popolo di incantati... come se stessimo a guardar le stelle. Ecco perchè gli italiani non si ribellano: non sanno neanche essere italiani.

Se ti ribelli sei violento se non ti ribelli sei fregato, il sistema cederà alle richieste dei cittadini solo se sarà sicuro di guadagnarci altrimenti ...siete tutti cattivi. Il sistema secondo dei logici è creato in Maniera tale che è impossibile cambiarlo, come la Politica è stata creata in maniera tale da rimanere sempre com' è con il gioco dei tre schieramenti. Non la sapete la maniera dei tre schieramenti? "Adesso basta cambiamo le cose votiamo la destra, poi gli animi diventano scontenti allora basta adesso voto la sinistra, adesso basta un volto che rappresenti la gente scontenta cambiamo le cose dai" in realtà il gioco a monte è tre/uno ovvero uno che si divide in tre a seconda dell'aria che tira, la gestione rimane sempre la stessa, il sistema.

E' più comodo condannare senza agire, e sperare che agisca qualcun altro al posto tuo. Il problema è che non c'è un addetto alla ribellione; Ci spieghiamo meglio: se ti serve il pane, non te lo devi fare da te, puoi andare dal panettiere che te lo vende. Ma se c'è bisogno di cambiamento, nessuno è addetto alla ribellione/rivoluzione, e tutti aspettano comodamente che venga fatto, cosi come vengono fatte tutte le cose, da altri. Noi ce ne stiamo comodi sul letto e sul divano e alla fine non ci importa neanche gran che ribellarci. Ci va bene cosi, perché sbattersi e rischiare la pelle o la fedina penale?


Articolo letto: 2533 volte
Categorie: Economia, Lavoro, Politica, Sociale


Domanda Rank Italia
Secondo te come mai gli italiani non si ribellano?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Gerardo

20/02/2015 10:39:18
Non abbiamo le palleeeeeee!!! Sembra che l'italia ama a sottomettersi sotto 3 coglioni! Oh basta vedere anche il passato da Mussolini a Berlusconi e la cosa piu triste che li abbiamo voluti noi! Sembriamo tutti degli zombie! Unica cosa ammissibile per cambiare sto stato sarebbe un bel colpo di stato con dei bazooka fidatevi che la situazione cambia!!!
1

Gerardo

20/02/2015 10:39:02
Perchè siamo un popolo di caproni ignoranti e senza palle.. al governo c'è gente indegna, ma ricordiamoci che se l'italia è in questa situazione non è solo colpa di quegli indegni.. siamo NOI che li abbiamo eletti, siamo noi che permettiamo a questi schifosi di governarci
5

Gerry

20/02/2015 10:38:47
In italia ci sono qua e là realtà in rivolta, ma sono slegate tra loro oppure vengono tacciate dai media di estremismo e fomentatori di violenza, anche se solo osi alzare la voce!!!! inoltre, l'effetto delle riforme lo vedremo tra mesi e tra anni per le pensioni, per ora ci tocca solo per la benzina; vorrò vedere che quando veramente "morderanno" qualcuno non inizi a svegliarsi.
4

Carmine

20/02/2015 10:38:35
Perchè non c'è nessuno che si faccia carico di organizzarla perchè la ribellione di per sè non risolve nulla se non c'è una proposta alternativa credibile. la rivoluzione francese era guidata dalla classe borghese ben determinata, quella russa o cinese da un partito ben organizzato, le rivolte nordafricane da una generazione, quella giovanile, numerosa e "dimenticata"...
4

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook