COSA VEDERE INSTANBUL - Istanbul, terra tra due continenti. Capitale di tre imperi. Crocevia di popoli, cultura, religioni.

Roma
18:30 del 06/02/2018
Scritto da Carmine

COSA VEDERE INSTANBUL - Istanbul, terra tra due continenti. Capitale di tre imperi. Crocevia di popoli, cultura, religioni.

Una storia lunga 26 secoli alle spalle da cui ha ereditato grandezza e splendore, un futuro dinamico all’orizzonte che ne accelera la crescita e la modernizzazione. Mille facce segnano l’affascinante Istanbul, città asiatica ed europea adagiata sulle sponde del Bosforo dove paesaggi, bellezze architettoniche e non, atmosfere diverse, antico e nuovo,  incantano e sorprendono.

Non a caso Alphonse De Lamartine scrisse: “Se a un uomo venisse concessa la possibilità di un unico sguardo sul mondo, è Istanbul che dovrebbe guardare”. C’è molto da scoprire ad Istanbul passeggiando tra le sue strade, mescolandosi alla folla, visitandone i luoghi più caratteristici. Il quartiere di Sultanahmet, cuore della città vecchia e Patrimonio dell’Umanità, che evoca l’impero Romano e quello Ottomano, nasconde meravigliose sorprese: i minareti e le cupole di magnifiche moschee secolari che dominano il panorama di Istanbul, il lussuoso palazzo del sultano con annesso harem, l’impressionante cisterna sotterranea, le innumerevoli fontane, i bellissimi hamam.

Basta però, superare il ponte di Galata per passare dalla Istanbul tradizionale a quella più moderna e alla moda che ha il suo centro nella frenetica piazza Taksim nell’elegante quartiere di Beyoglu con i suoi centri d’arte contemporanea, i locali notturni e i ristoranti trendy, che si srotola sulla Istiklal Caddesi, il viale pedonale dello shopping.

COSA VEDERE INSTANBUL - Per conoscere Istanbul occorre anche lasciarsi catturare dalle suggestioni che solo una città magica come questa può dare. Assaporare l’atmosfera coinvolgente del Grand Bazaar, ammirare la città dalla torre di Galata quando dai minareti si alzano le voci che chiamano alla preghiera, attraversare in battello al tramonto, lo Stretto del Bosforo, la striscia d’acqua che separa le sponde di Europa ed Asia, sono alcune delle esperienze che regalando forti emozioni, resteranno per sempre scolpite nel ricordo di questa città affascinante.


1 - Moschea Blu

lo spettacolo notturno della moschea bluI Turchi la chiamano Sultan Ahmet Camii, per noi europei questo suggestivo e mistico luogo di preghiera è noto come Moschea Blu. Il motivo di tale nome è presto spiegato: l'interno della struttura religiosa è infatti rivestito da oltre 20mila piastrelle in ceramica colorate, le cui tonalità predominanti sono il turchese ed il blu. Questa scelta stilistica, associata al gioco di luci creato dalle numerose finestrelle presenti sulle cupole, ha reso questo importantissimo luogo di preghiera in un ambiente accogliente ed affascinante. E' importante, però, ricordare che l'ingresso all'interno delle moschee implica il rispetto di alcune, piccole regole comportamentali; non fa eccezione la Moschea Blu, che richiede un ingresso ai locali scalzi e con spalle e ginocchia rigorosamente coperte. Le donne hanno anche l'obbligo di coprire il capo, ma lo spettacolo vale davvero il prezzo di questo piccolo "sacrificio".

Come arrivare: da centro città, la Moschea Blu si raggiunge comodamente a piedi in appena 4 minuti: basta muoversi prima a sud e poi a sinistra in direzione Atmeydanı Cd.

Orari: lun-dom ore 09:00 - 16:45

Costo biglietto: gratis, visita libera

COSA VEDERE INSTANBUL - 2 - Palazzo Topkapi

i sontuosi interni di palazzo topkapiTutta la magnificenza dell'Impero Ottomano riassunta in una struttura monumentale da favola. Con quattro grandi cortili, sontuose sale ed un harem da fare invidia a Casanova, Palazzo Topkapi entra a pieno titolo tra le attrazioni più interessanti non solo di Istanbul, ma dell'intera Turchia. Imperdibile la splendida vista sulla città che si gode dal quarto cortile del palazzo, tra tulipani in fiore e rose profumati. Per vivere una sola giornata da sultano, Palazzo Topkapi è la location ideale!

Come arrivare: procedendo a piedi in direzione sud su Alemdar Cd. verso Ayasofya Meydanı, il palazzo si raggiunge in meno di dieci minuti

Orari: mer-lun ore 09:00 - 17:00

Costo biglietto: € 6,00 ingresso al palazzo; € 3,60 ingresso all'harem


3 - Torre di Galata

lo spettacolo al tramonto della torre di galataLontano dal centro città si erge laTorre di Galata, imponente costruzione che ha subito, nel corso dei secoli, demolizioni e terremoti. Nonostante tali cataclismi, la torre è rimasta sempre in piedi, fiera e pronta per essere accessibile al grande pubblico. Diventata polo attrattivo persino per un pubblico più giovane (alpenultimo piano della torre si trovano un ristorante - caffetteria ed una discoteca), è possibile godere du una vista mozzafiato dalla terrazza panoramica.

Come arrivare: la torre è raggiungibile in 50 minuti con il traghetto dal porto di Kadıköy İskelesi

Orari: lun-dom ore 09:00 - 17:00 (19:00 nei mesi estivi)

Costo biglietto: € 2,60

4 - Gran Bazar

i colori ed i profumi del gran bazarDopo tanto peregrinare tra moschee e palazzi, è giunta finalmente ora di dedicarsi all'attività prediletta delle donne (e non solo): lo shopping! Il luogo migliore dove contrattare ed acquistare souvenir 100 percento turchi è senza dubbio il Gran Bazar, 200 metri quadrati di negozietti d'ogni sorta, dove potrete trovare di tutto, da stoffe pregiate a gustose spezie. Se volete ottenere uno sconto dagli zelanti commercianti, esiste una parola d'ordine: "Indirim"!

Come arrivare: a piedi, il Gran Bazar si raggiunge in meno di un quarto d'ora; basta procedere in direzione sud su Alemdar Cd. verso Ayasofya Meydanı

Orari: lun-dom ore 09:00 - 19:00

Costo biglietto: gratis, visita libera

5 - Instanbul Museum of Modern Art

l eccentrico instanbul museum of modern artAffaccia sul Bosforo lo splendido Museo di Arte Moderna della città. Ben 8mila metri quadrati dedicati alle opere dei più grandi artisti moderni e contemporanei, con immancabili esibizioni, una vastissima biblioteca e le aree dedicate al ristoro e allo shopping.

Come arrivare: il metodo più veloce per raggiungere il Museo è il taxi (o il possesso di un mezzo proprio, magari a noleggio). Bastano 10 minuti di tragitto, muovendosi a nord da Alemdar Cd. verso Caferiye Sk.

Orari: mar-dom ore 10:00 - 18:00 (il giovedì il museo chiude alle ore 20:00)

Costo biglietto: inter € 6,00; ridotto € 3,30; i bambini sotto i 12 anni ed i disabili entrano gratis


Articolo letto: 983 volte
Categorie: , Luoghi da visitare


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook