Molte fonti hanno rivelato varie date per il rilascio ufficiale dei prossimi iPhone 7 e iPhone 7 Plus, e a queste si aggiunge Evan Blass, "leaker" rivelatosi molte volte affidabile.

Milano
13:00 del 02/09/2016
Scritto da Luca

Molte fonti hanno rivelato varie date per il rilascio ufficiale dei prossimi iPhone 7 e iPhone 7 Plus, e a queste si aggiunge Evan Blass, "leaker" rivelatosi molte volte affidabile. Blass sostiene che la data di lancio dei prossimi melafonini sarà il 16 settembre, allontanandosi di qualche giorno dalla data del 23 settembre apparsa su alcuni documenti interni dell'operatore telefonico statunitense AT&T. A prescindere dalla data di rilascio, tuttavia, la disponibilità nei negozi potrebbe essere piuttosto scarsa nelle prime settimane.

A rivelarlo è Nikkei, che ha citato una "fonte interna del settore" lo scorso venerdì. iPhone 7 starebbe affrontando alcune problematiche in fase di produzione per via delle scarse rese di alcune componenti indispensabili dello smartphone. Fra le più difficili da produrre troviamo la fotocamera a doppia lente, che sarà esclusiva del modello Plus. Nikkei non è l'unica fonte che parla di scarse rese produttive per i prossimi iPhone 7 e iPhone 7 Plus. Si aggiunge al report giapponese, infatti, anche Jeff Pu.

L'analista di Yuanta Investment Consulting ha infatti diminuito le sue stime di produzione complessive dei vari modelli di iPhone da luglio a dicembre da 120 milioni a 114 milioni. Pu sostiene che oltre alla fotocamera a doppia lente ci sarebbero state scarse rese produttive anche per quanto concerne il nuovo altoparlante waterproof che verrà introdotto sui nuovi modelli. La resistenza ai liquidi sarà infatti la caratteristica chiave dei nuovi iPhone, e proprio per supportarla al meglio verrà rimosso il jack audio da 3,5mm in favore dell'unica porta Lightning. Ci sarà inoltre un nuovo tasto Home capacitivo per ridurre al minimo le intrusioni di liquidi.

La scarsa disponibilità dei negozi dei nuovi modelli di iPhone non è una sorpresa per chi segue da tempo il brand di Cupertino. Al lancio dei nuovi melafonini, infatti, la richiesta è solitamente superiore rispetto alle scorte consegnate dalla compagnia ai vari punti di rivendita. Lo scorso anno Apple vendeva 13 milioni di iPhone 6S in tre giorni dal debutto ufficiale, e le vendite in quel lasso di tempo così ristretto potrebbero rappresentare un indice del potenziale successo a lungo termine del nuovo iPhone. Se fosse superiore a 13 milioni, insomma, iPhone 7 sarà considerato un prodotto ben accolto, tutto a vantaggio, di riflesso, delle vendite successive.

Le scarse rese produttive potrebbero rappresentare un freno soprattutto nell'ultima parte dell'anno secondo Jeff Pu. Laddove per iPhone 6S Apple era riuscita a produrre 84 milioni di dispositivi, per iPhone 7 non riuscirà a consegnarne più di 74 milioni. Secondo le voci iPhone 7 avrà un nuovo SoC Apple A10 con 2GB di RAM e 3GB per il modello Plus. La batteria del modello tradizionale sarà leggermente più ampia, circa 1960mAh, mentre per entrambi i modelli dovrebbero esserci varianti da 32, 128 e 256GB di storage integrato. Il modello phablet avrà inoltre una doppia fotocamera da 12 megapixel per abilitare funzioni altrimenti impossibili.

Non ci resta che attendere il 7 settembre per saperne di più, data in cui Apple dovrebbe annunciare i due nuovi modelli al pubblico.


Articolo letto: 961 volte
Categorie: Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook