Abbiamo unito due delle preparazioni pił gustose della cucina casalinga per creare un piatto appetitoso e stuzzicante che richiama i sapori della tradizione: gli involtini di zucchine al ragł.

Catanzaro
11:00 del 26/07/2017
Scritto da Carla

Abbiamo unito due delle preparazioni pił gustose della cucina casalinga per creare un piatto appetitoso e stuzzicante che richiama i sapori della tradizione: gli involtini di zucchine al ragł. Se siete tra i gli estimatori di quei piatti tipici della domenica, ricchi e corposi come la lasagna o la parmigiana di melanzane, con il loro immancabile sugo avvolgente che richiama la scarpetta di pane e il loro appetitoso effetto filante, questi nostri involtini saranno per voi una nuova e succulenta tentazione da condividere con tutta la famiglia.

Ingredienti

Zucchine 650 g Manzo macinato 250 g Passata di pomodoro 500 g Acqua 50 g Scalogno 1 Vino bianco 60 g Maggiorana 6 foglie Emmentaler 100 g Sale fino q.b. Pepe nero q.b. Olio extravergine d'oliva q.b.

Involtini di zucchine al ragł

Per preparare gli involtini di zucchine per prima cosa mondate lo scalogno e tritatelo finemente (1), poi versatelo in un tegame insieme a un po’ d’olio di oliva (2) e lasciate stufare a fuoco basso per 2 minuti. Quando il trito sarą morbido e trasparente aggiungete il macinato di manzo (3), rosolatelo per qualche minuto

Involtini di zucchine al ragł

e poi sfumate con il vino bianco (4). Non appena l’alcol sarą evaporato aggiungete la passata di pomodoro (5). Sciacquate il recipiente con 50 g di acqua e aggiungete anche questa al ragł (6).

Involtini di zucchine al ragł

Salate, mescolate e lasciate cuocere (7) per circa 40 minuti socchiudendo col coperchio. Nel frattempo occupatevi delle zucchine: lavatele, spuntatele e tagliatele a strisce con una mandolina (8), dovrete ottenere delle fette di circa 7 mm di spessore, trasferitele in una ciotola e conditele con 2 cucchiai di olio di oliva (9).

Involtini di zucchine al ragł

Scaldate una griglia, adagiate le fettine di zucchine e cuocetele 1 minuto per ciascun lato (10). Man mano che saranno cotte adagiatele su un piatto e salatele (11). Nel frattempo il ragł sarą giunto a cottura, profumatelo con le foglioline di maggiorana (12), infine aggiustate di sale e pepe.

Involtini di zucchine al ragł

Ora potete comporre gli involtini: tagliate il formaggio a fettine della stessa larghezza delle vostre zucchine (13), quindi farcite le zucchine con una fetta di formaggio e un cucchiaino di ragł (14). Infine arrotolate le zucchine (15).

Involtini di zucchine al ragł

Prendete delle piccole pirofile monoporzione e distribuite il ragł sul fondo (16), poi adagiate all’interno gli involtini (17) e passateli al grill a 240° per 8 minuti, circa 8 minuti: il tempo necessario perché si sciolga il formaggio. Servite i vostri involtini di zucchine ancora caldi (18).

Conservazione

Gli involtini di zucchine si possono conservare in frigorifero per 2 giorni in un contenitore chiuso ermeticamente. Potete congelarli se avete utilizzato ingredienti freschi.

Consiglio

In alternativa al ragł di carne potete utilizzare del sugo di pomodoro semplice. Si puņ sostituire l’emmentaler con un altro formaggio come la provola oppure la mozzarella, con la raccomandazione di scolarla molto bene affinché non perda liquidi in cottura. Qui vi proponiamo delle raffinate monoporzioni ma nulla vi vieta di utilizzare un’unica grande pirofila per servire gli involtini.

GialloZafferano


Articolo letto: 115 volte
Categorie: , Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicitą Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook