Nel Regno Unito dal 2015 è in corso una sperimentazione della Highways England per gli automobilisti con macchine elettriche per ricaricarle su strada

Firenze
06:30 del 18/11/2016
Scritto da Luca

Nel Regno Unito dal 2015 è in corso una sperimentazione della Highways England per gli automobilisti con macchine elettriche per ricaricarle su strada

Che alla fine verra’ realizzata o no, non e’ importante davvero. Ma gia’ che ci si pensi, che lo si voglia, che se ne parli, e’ un segno dei tempi: la voglia, la necessita’ di abbandonare l’uso di fonti fossili per un futuro benzina-free.

Siamo nel Regno Unito dove dal 2015 e’ corso una sperimentazione della Highways England per gli automobilisti con macchina elettrica.

L’idea e’ semplice: le macchine saranno dotate di tecnologia wireless e viaggeranno su strade con un campo elettromagnetico sottoterra. Le macchine comunicheranno il loro passaggio alla strada, facendo “accendere” il campo elettromagnetico. A sua volta il campo elettromagnetico attivera’ un solenoide dentro l’automobile che le fornira’ energia.


E’ un esperimento gia’ provato nel 2013 nella Corea del Sud dove la citta’ di Gumi realizzo’ un tracciato simile per 12 chilometri e per gli autobus.

L’idea e’ di aiutare gli automobilisti e di rendere meno complicato il processo di ricarcica delle auto elettriche (o la percezione che sia complicato!) e di far si che ci sia piu’ autonomia. Il test e’ per ora limitato su strade dove non ci sono ancora macchine “normali” ma circuiti dedicati.

L’esperimento terminera’ nel 2018 e costa circa 500 milioni di sterline.

Questo in Inghilterra.

E in Italia? Quali esperimenti abbiamo? Quali obiettivi abbiamo? Chi vogliamo essere, caro Matteo Renzi?

Dovunque ci giriamo ci sono progetti di strade elettriche, di piste al sole, di idee, di esperimenti, di tentativi.

E noi?

Perche’ lei continua a fossilizzarsi sulle fossili? Su buchi ed altri buchi? Su airgun e raffinerie, su morte e distruzione? Non le basta quello che accade in Basilicata e in tutti i posti del mondo dove si trivella? Non le basta il *no* di tutte le comunita’ trivellate e trivellande?

Perche’ per una volta non possiamo *pensare* a qualcosa di grande, di nuovo, di emozionante, che ci renda orgogliosi? Siamo gli eredi di Leonardo da Vinci in questa nazione, sa?

E invece siamo qui, a rincorrere, paralizzati nella melma petrolifera, mentre il mondo scappa avanti.

http://misteri.newsbella.it/


Articolo letto: 294 volte
Categorie: Ambiente, Esteri, Motori, Tecnologia


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi dei progressi tecnologici del mondo confrontati all'Italia?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Abelina

18/11/2016 09:08:05
Un problema ulteriore che si crea nella civiltà delle macchine (e che forse è il peggiore) è che l'uomo, scacciato dai lavori più "terribili", si inventa lavori parassitari che lo trasformano appunto in un parassita.
Lavori di cui non ci sarebbe alcun bisogno diventano così indispensabili. Ma si sa che l'uomo se la canta....
In fondo il vero nostro problema è non avere antagonisti per cui solo quando falliamo con le nostre mani ci accorgiamo dell'errore... ma a quel punto è tardi...
5

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook