Il mondo dell’immagine 2.0 rivoluziona i guardaroba, principalmente quelli femminili, si perché il medesimo vestito lo si può indossare a distanza di almeno 20 selfie su instagram, non di meno.

Cagliari
05:00 del 14/01/2019
Scritto da Carmine

Il mondo dell’immagine 2.0 rivoluziona i guardaroba, principalmente quelli femminili, si perché il medesimo vestito lo si può indossare a distanza di almeno 20 selfie su instagram, non di meno.

E allora via di top “lo prendo bianco, nero e grigio”, “quella gonna ce l’avete anche in altri colori?”, “il pantalone lo prendo economico perché lo metterò su mezza volta” e così via… la cosa che spesso frega le giovani apprendiste fashion influencer è la scarpa: perchè si sa che la scarpa deve essere più comoda di un vestito, la scarpa deve piacere alla donna, non se ne possono prendere 3 paia di colori diversi.

Il problema sorge nei selfie campo largo dove la ripresa inizia dalle suole e finisce sopra il capo, quei selfie che i follower “stalker veri” guardano con lo zoom da cima a fondo, per intenderci, ecco che li casca l’asino perché dopo uno, due tre serate in cui indossi le stesse decolleté o le stesse zeppe con il ditone fuori sulla prua, anche l’ammiratore più affiatato inizia a provare un certo disgusto.

Qui ovviamente nessuno vuole insinuare che non si possa vivere con un solo paio di scarpe “della festa”, noi uomini, poi, ci facciamo le stagioni intere con un paio di scarpe, tuttavia se vuoi fare la Alice Basso e pubblicare un selfie al giorno con quella posa da “Maria addolorata” come a dire a tutti “guardatemi io la bella vita, swag, sempre sul pezzo, sto bene con tutto, sono turbo faica, vado nei locali e sono il centro della movida” allora è giusto che ti lasci insultare dall’autore di questo pezzo perché sei ‘na poraccia e te puzzano i diti de’ piedi de’ muffa e se fossi stata davvero così faica non staresti a fare la mantenuta in periferia con i soldi di mamy e papy per comprarti la Vodka al Lidl prima di andare a ballare che poi sei ‘na poveretta 2.0 perché in disco non paghi manco l’ingresso. #vongola


Detto ciò, ritorniamo al discorso principale: quando trovi quel bel vestito fasciante al discount, sappi che si vede che è un tessuto sintetico elasticizzato e non lino o seta. Non illuderai nessun uomo con quest’eleganza fittizia e so darti anche il motivo chiave. Nei 90/2000 con lo stesso tessuto di quel vestito grezzo e cadente ci facevano le maglie da calcio tarocche, che poi le fanno ancora le puoi vedere sulle bancarelle del mercato, ma il merchandising delle squadre sportive ha raggiunto budget più permissivi per tutti e quindi nessuno si piglia più la maglia taroccata.

Fatto sta che ogni uomo che abbia almeno 20 anni ricorda benissimo quella sensazione di sudorino freddo puzzolente che si andava a formare sotto questi tessuti, ogni uomo ne rimembra perfettamente la consistenza, il tatto con la pelle, l’incremento di temperatura corporea dovuta ai filamenti di plastica (che poi speriamo fosse plastica), ci giocavamo pure a pallone illudendoci di essere i nostri idoli, figurati se non sappiamo esattamente di cosa stiamo parlando?!

Quindi, cara mia, non ci freghi, lo sappiamo che indossi si e no 10 euro tra sopra e sotto, non ti corteggeremo come se fossi una “instagram queen” o una ragazza bellissima che ha incontrato tante brutte persone e quindi ha perso la fiducia in sé stessa ed ha bisogno di essere coccolata e bla bla bla, sei una stampa sulla carta unta degli anelli di cipolla fritti, quindi anche se ti disegni addosso Guernica, non sarai mai un Picasso, darai solo l’impressione di non saperlo riconoscere.

Da: QUI


Articolo letto: 292 volte
Categorie: , Moda, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Moda - vestiti - vestiti del mercato - mercato - moda news -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook