Il lavoro rende liberi o schiavi? Secondo noi il lavoro come viene inteso oggi non ci rende liberi come una volta

Treviso
14:39 del 12/02/2015
Scritto da Gerardo

Il lavoro come viene inteso oggi è schiavitù, non è che renda liberi o schiavi, è pura schiavitù, perchè quando una persona è costretta entro orari e condizioni a svolgere un lavoro che non piace per ore ed ore, per ricevere alla fine il contentino del Salario, questo non è lavoro, è schiavitù, che uno sia costretto o meno non importa. Il lavoro autentico invece è creazione e quindi espressione di sè e quindi libertà, ma oramai il lavoro inteso come creazione è raro, perchè i più sono costretti dalla necessità a lavorare.

D'altra parte lo stesso Nietzsche diceva che chi non dispone dei due terzi della propria giornata è uno schiavo, indipendentemente da ciò che faccia, se sia un operaio, o un professore, o un politico. Ma non è solo il povero che lavora come uno schiavo, ma anche il ricco, infatti il ricco come il povero lavora per soldi, mentre il lavoratore è libero, creativo quando non lo si fa per soldi, ma per passione, per esprimere se stessi,..qualsiasi cosa sia,..lo scrivere un libro,il comporre una poesia,piantare un seme,pensare,ecc....la maggior parte della gente oggi è schiava senza saperlo.

La migliore definizione del Lavoro Astratto, dopo quella di Marx, è stata data da John Maynard Keynes, anche se senza intento critico, quando diceva che, da un punto di vista dell’economia nazionale, scavare buche e poi riempirle è un’attività del tutto sensata. Come conseguenza, il Lavoro non rende nè schiavi nè liberi, ma aliena il lavoratore dall' essenza sociale del Lavoro stesso. In parole semplici, il Lavoratore non sa - non si rende conto - a cosa serve in REALTA' il suo lavoro, ma è costretto a farsene un 'idea falsa per non impazzire.

Il lavoro dovrebbe essere scandito dai ritmi della natura, in caso contrario è un paradigma di schiavitù. Dovrebbero esistere agricoltori, pescatori e allevatori qualsiasi altro lavoro che ci porti al perseguimento sfrenato del profitto ci rende ricattabili al denaro e quindi schiavi di questo. Non si tratta però solo di lavoro, si tratta di sistema economico, quello con cui dobbiamo convivere è deleterio alla natura umana per questo fare l allevatore, perseguendo il solo sostentamento familiare, non è ad oggi una soluzione al nostro personale modello di vita


Articolo letto: 1546 volte
Categorie: Lavoro


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi del rapporto tra lavoro e schiavitù?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Carmine

12/02/2015 14:43:39
Eppure c'e' stato un tempo in cui la societa' era diversa, e la ridottissima dipendenza dal denaro prevedeva ritmi di lavoro molto meno alienanti di quelli attuali: mi riferisco in particolare al periodo antecedente alla rivoluzione industriale, a quando cioe' le famiglie erano autarchiche e si mangiava cio' che l'orto e le stagioni consentivano.
5

Concetta

12/02/2015 14:43:28
Lavoriamo otto ore al giorno e anche piu' per poterci permettere cibo, un tetto sopra la testa, un abito che ci copra o un auto che ci trasporti da un posto all'altro.Chi non ha un lavoro - specie in questo periodo - deve in qualche modo rinunciare in tutto o in parte a queste cose, e ce ne sono alcune, come il cibo ad esempio, cui proprio non si puo' rinunciare. Questo non è un mondo giusto
4

Gerardo

12/02/2015 14:43:10
Penso che siamo schiavi dei soldi. e che il progresso lentamente ci portera' alla rovina..e il capitalismo già ci sta portando alla rovina . perché con questo sistema i ricchi diventano sempre più ricchi ,e chi ha poco avrà sempre meno..Detto questo mi ritrovo con la teoria di Nietzsche secondo la quale chi lavora per oltre 2/3 della giornata è schiavo, non libero.
6

Gerardo

12/02/2015 14:42:53
Dipende, se ti permette di vivere in maniera soddisfacente e stabile, dire che sei relativamente libero, anche se legato alla routine. se sei un precario, sei uno schiavo che si deve sempre guardare le spalle da un licenziamento incombente
7

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook