Il disonore delle carceri italiane | Analisi imparziale della problematica

Pistoia
11:42 del 10/02/2015
Scritto da Gerardo

La vergogna delle carceri italiane, nel silenzio di tutti i media. Sappiamo benissimo che le carceri sono destinate unicamente ad una determinata fetta della popolazione e comunque i parenti e amici delle vittime non possono pensare ad una vendetta perche' siamo in uno stato di diritto. Anzitutto si dovrebbe pensare al benessere della societa' collettiva: e' un dato di fatto che le carceri come sono strutturate adesso producano criminalita'; uno entra magari a 18 anni per aver rubato un Motorino ed esce con una "istruzione" sufficiente a decidere di fare una rapina a mano armata. Quindi rappresentano un fallimento totale sul piano pratico, morale, sociologico e istituzionale; questo anche per l'agghiacciante menefreghismo dell'opinione pubblica per non dire delle istituzioni.

All'atto pratico nelle carceri italiane viene praticata la tortura fisica e psicologica e onestamente non riesciamo a vedere i vantaggi offerti da tali pratiche immonde; per un paese che si dichiara contrario alla pena di morte un numero di suicidi tanto elevato dovrebbe fare riflettere sulla sua misera condizione. E se sperate che si suicidino personaggi come Izzo o Riina state freschi; quelle sono persone forti che si adattano bene, chi si uccide spesso sono gli elementi piu' deboli e non di rado alla prima incarcerazione.

Sotto questo punto di vista le carceri sono una delle massime vergogne del nostro paese, alimentate certamente dalla frustrazione che la maggior parte dei delinquenti gode di una certa impunibilita'; una forma rieducativa sarebbe indispensabile sia per gli aspetti etici che per quelli pratici. Purtroppo molte delle persone incarcerate non hanno avuto grandi alternative dalla vita; e chi ne ha avute, cioe' chi poteva scegliere realmente di non commettere un reato, quasi sempre e' in condizioni di

Stringendo quindi e' inutile cercare la ritorsione visto che tanto saranno sempre in pochi a pagare e commetteranno di nuovo quello che hanno fatto: e' piu' intelligente pensare di diventare finalmente civili, reprimere gli istinti da bestie e cercare nel possibile di offrire un'alternativa a chi ha sbagliato di modo che non siano davvero piu' un potenziale pericolo per nessuno. Non crediamo che se a un assassino lo si butti in carcere e lo si riempia di botte, quando esce (che tanto esce) abbia subìto una riabilitazione efficace.


Articolo letto: 794 volte
Categorie: Sociale


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi delle carceri italiane?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Michele

10/02/2015 12:04:16
Le carceri italiane sono la risposta della società civile e la risoluzione di problemi da essa stessa generati. E' uno degli strumenti di chi detiene il potere per controllare chi potrebbe metterlo in pericolo. Se un sistema economico esclude sistematicamente dall'attività produttiva una buona parte della popolazione questa si troverà - necessariamente - nella condizione di poter essere facilmente reclutata nella criminalità. Se quello stesso sistema - per sua natura - produce nei rapporti sociali competitività, aggressività, egoismo, odio .... che ci si meraviglia se poi da questa situazione possano degenerare comportamenti criminali?
6

Omar

10/02/2015 12:04:03
Occorrono più luoghi di detenzione e gestiti meglio, in cui si possa avere una formazione oltre che una punizione, e poi ritengo che per alcuni tipi di reati più gravi bisognerebbe introdurre i lavori forzati in modo da avere manodopera a costo zero che contribuirebbe a finanziare le migliorie sopraccitate.
5

Gerardo

10/02/2015 12:03:51
Dovremmo chiederci invece perchè l'aumento di carcerati in italia. E' ovvio che ci sono da rivedere e correggere problematiche sociali ed economiche. Non risolviamo il problema mettendo in galera sempre più gente in carceri sovraffollati, il problema va risolto alla base. In italia non c'è una vera e propria politica efficiente di riabilitazione del detenuto. Un detenuto che esce fuori di galera all'80% compierà di nuovo atti di delinquenza.
5

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook