Garantita maggiore sicurezza all’interno della stazione, bisogna intervenire sull’esterno di Termini, sul suo perimetro e sulla raggiera di strade adiacenti. Le ronde di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza non bastano

Roma
08:20 del 25/03/2019
Scritto da Gregorio

Le ronde di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza non bastano. Occorre qualcosa di più, qualcosa di stabile e ben visibile. Garantita maggiore sicurezza all’interno della stazione, bisogna intervenire sull’esterno di Termini, sul suo perimetro e sulla raggiera di strade adiacenti.

Comune e Viminale (attraverso prefetto e questore) devono sedersi al più presto intorno a un tavolo e decidere l’istituzione di una o più postazione fissa sul piazzale antistante la stazione o nelle strade adiacenti in modo da garantire un controllo a vasto raggio ad ogni ora del giorno e della notte.


Non spetta a noi decidere se sia più opportuno affidare questi presidii ai vigili urbani o a uno o più corpi di polizia, ma è di tutta evidenza che la presenza dello Stato vada segnalata in maniera forte e costante. Solo in questo modo si riuscirà a scoraggiare la delinquenza e l’illegalità diffusa nell’area. Il sentimento di urgenza – prova ne sia la massiccia adesione alla campagna lanciata dal Corriere - è diffuso tra chi nella zona risiede, chi ci lavora, chi è di passaggio ma anche chi semplicemente ritiene che la città abbia il diritto di avere una stazione centrale sicura. E presentabile, dal momento che l’altra non rinviabile emergenza è la pulizia dell’intera area. Non è possibile che il lezzo e i topi continuino ad essere l’indimenticabile biglietto da visita di quella che – nel bene e nel male – continua ad essere indicata nelle guide turistiche come la Città Eterna.

Controlli anti-degrado alla Stazione Termini

E allora, un po’ a macchia di leopardo, nelle ultime ore sono state predisposti vari interventi della Polizia Locale mirati al ripristino del decoro nell’intera area della stazione Termini e nelle zone limitrofe. La scorsa notte gli agenti appartenenti al Pics e al Gruppo 1° Centro Storico hanno controllato tutti i portici e il frontale della stazione, per impedire altri posizionamenti di giacigli o bivacchi nella notte, e in questo modo, almeno per qualche ora, non si sono registrati insediamenti in via Giolitti e in via Marsala, mentre è stato invece necessario intervenire in alcuni casi in piazza dei Cinquecento. Nelle prime ore della mattinata l’attività di monitoraggio ha interessato, oltre alle stesse aree, anche i giardini, i marciapiedi e le aree verdi di via Enrico De Nicola e via Luigi Einaudi, dove sono stati identificati 10 extracomunitari che hanno rifiutato assistenza, allontanandosi. Almeno per il momento…


Articolo letto: 213 volte
Categorie: , Cronaca, Denunce, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook