Se vincerà il Sì sarà abolito il diritto di manifestare, andrà in vigore un nuovo ventennio!  Possiamo scongiurare questo rischio...basta votare NO ridimensionando di molto l'arroganza di questa Banda di malfattori!

Benevento
08:00 del 21/11/2016
Scritto da Samuele

Se vincerà il Sì sarà abolito il diritto di manifestare, andrà in vigore un nuovo ventennio! 
Possiamo scongiurare questo rischio...basta votare NO ridimensionando di molto l'arroganza di questa Banda di malfattori!

La mia scorta sarà la gente”: Bordata di fischi alla sua uscita dal Teatro, il buon giorno si vede dal mattino! Poi le bombe carta e le cariche – VIDEO ++DIFFONDETE++

Il momento in cui parte la raffica di fischi, insulti e gestacci all’indirizzo di Matteo Renzi da parte di centinaia di cittadini rabbiosi, tenuti a stento dalle forze dell’ordine dietro le transenne montate all’uscita dal Teatro Massimo di Benevento, ennesima tappa del premier per propagandare il Si all’imminente referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre

Carica della polizia, i manifestanti tenuti lontani dal teatro Massimo, dove si teneva l’intervento del presidente del Consiglio. Le scuse del sindaco Mastella: “Inciviltà”Bombe carta e fumogeni, poi una carica delle forze dell’ordine. Momenti di tensione si sono registrati a Benevento in occasione della visita del presidente del Consiglio Matteo Renzi per un’iniziativa sul Sì al referendum.

A protestare contro le politiche del governo si erano dati appuntamento un centinaio di giovani dei centri sociali provenienti da varie città della Campania.


Lo schieramento di polizia ha tenuto i manifestanti ad alcune centinaia di metri dal teatro Massimo, dove è si teneva l’intervento del presidente del Consiglio (nella foto).

Dopo alcuni tentativi di forzare i blocchi delle forze dell’ordine, i manifestanti hanno fatto esplodere bombe carta e fumogeni, e ne è seguita una carica delle forze dell’ordine. Il tentativo di forzare il blocco è avvenuto lungo viale dei Rettori, ad alcune centinaia di metri dal teatro Massimo.

“Deploro l’inciviltà di chi, avendo un pensiero diverso, la esprime con contrapposizione violenta”, si è scusato Clemente Mastella, sindaco della città. “Pur non annoverando tra le mie fila sostenitori di questa fatta, chiedo scusa a Renzi ed esprimo la mia solidarietà alle forze di polizia, il cui compito costituzionale è stato garantito anche in questa circostanza”.

Il video con i fischi (no scontri polizia)


Articolo letto: 562 volte
Categorie: Cronaca, Denunce, Politica


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi delle proteste a Benevento contro Renzi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Gemma

21/11/2016 11:10:13
Che ci va a fare Renzi in certi posti? Tanto i voti che dovrà avere, li avrà lo stesso, non sono certo i suoi comizi che li faranno aumentare. Del resto a Benevento hanno scelto Mastella come sindaco. Poi se uno come Mastella è solidale con le forze dell'ordine quando manganellano, qualcun altro lo sarà stato quando arrestavano lui e sua moglie.
4

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook