I tuoi genitori ti regalano dei soldi? Devi dichiararli! Prestiti tra familiari, bisogna dichiararli all’Agenzia delle Entrate

Bologna
10:10 del 21/03/2015
Scritto da Gerardo

Prestiti tra familiari, bisogna dichiararli all’Agenzia delle Entrate. Non basterà più un accordo verbale tra le parti, ma ogni trasferimento privato di denaro andrà giustificato anche al Fisco. In tempi di crisi non sono pochi i genitori che offrono sostanziosi aiuti economici ai figli per permettere loro di comprare una casa, un’auto o avviare un’attività. Tuttavia da oggi non basterà più dire “me li hanno dati i miei”: quando si riceve una somma di denaro da un parente, la si dovrà dichiarare all’Agenzia delle Entrate.

La ragione ovviamente sta nel certificare la provenienza del denaro, per evitare che il Fisco individui la somma come “denaro in nero” e vi venga a chiedere di pagare delle tasse su questi capitali. Questa non è una novità, bensì una conseguenza dell’applicazione del redditometro, capace di monitorare il volume di spesa dei contribuenti e, grazie all’anagrafe tributaria, anche ogni movimentazione bancaria in entrata o in uscita dal conto corrente.

Mettiamo il caso in occasione di un compleanno, un parente regali una somma in denaro e che la persona che la riceve, decide di investirla nell’acquisto di uno smartphone da 800 euro. Dato che l’Agenzia dell’Entrate sa qual è il reddito di quella persona, equivalente alla somma necessaria per comprare lo smartphone, ipotizza che sia impossibile che si decida di destinare l’intero ammontare della mensilità in un telefono. Parte dunque l’accertamento, sulla base dell’ipotesi che quel denaro speso per il cellulare provenga da redditi non dichiarati. Questo potrebbe guastare la festa di compleanno al festeggiato.

Per evitare che il Fisco sanzioni anche queste regalie, sarà sufficiente siglare un atto scritto di donazione (sotto forma di scrittura privata) che indichi una data certa. Quel denaro dovrà poi transitare attraverso strumenti tracciabili: quindi addio alla vecchia busta e via libera al bonifico di compleanno! Questo passaggio è estremamente consigliato, soprattutto nei casi di regali in denaro ingenti, come nel caso dei matrimoni. Affinché sussita la validità della data certa, questa si può ottenere con la registrazione della scrittura presso l’Agenzia delle Entrate o con uno scambio di corrispondenza a mezzoraccomandata con ricevuta di ritorno, o con una mail PEC recante la firma digitale. Questa procedura va applicata sia per le donazioni di denaro sia per i prestiti.


Per le donazioni manuali di modesto valore, la scrittura privata non è necessaria: il limite dell’ammontare del regalo lo crea il reddito medio di chi lo riceve. Sono quindi considerate modeste le donazioni che non incidono in Maniera significativa sulla ricchezza di chi dona.


Articolo letto: 2534 volte
Categorie: Curiosità, Economia, Sociale


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi di questa nuova legge del Fisco?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Vittorio

21/03/2015 13:32:41
Questi signori, forse non sanno cosa vuol dire risparmiare, posso fare economia per qualche mese per poi potermi un capriccio o non è più possibile? Devo rendere i conti a loro dei soldi che guadagno e li spendo come voglio
4

21/03/2015 11:09:56
Ma si può sapere in che mondo viviamo??? Ma chi escogita queste cose è una persona normale??? Un paese devastato dalla stupidità umana!!!
1

Fabio

21/03/2015 10:44:37
Verissimo!!!! Mia mogli mi ha dato 50€ per fare benzia a perchè mi ero dimenticato di prelevare. Da buon contribuente, non sentendomi tranquillo sono andato subito da Equitalia a denunciare la cosa. Ho dovuto pagare 5 € di ravvedimento operoso e 15 € di tasse. In conclusione ho fatto solo 30 €. Adesso restituiró i cinquanta € perchè ho prelevato . Mia moglie correrà da Equitalia a denunciare il fatto è pagherà 5 € di ravvedimento operoso e 15 euro di tasse. In questa operazione Lo stato ha guadagnato 40 € più altri venti di accise sui carburanti. Io ho fatto 10 € di benzina spendendone 30 e la mia famiglia in totale ha speso 100 €. Morale se qualcuno mi presta dei soldi non dichiaro un tubo!!!!!!
4

Michela

21/03/2015 10:22:49
Ladri ladri ladri ladri ladri ladri ladri ladri ladri ladri ladri ladri ladri ...all'infinito!!!
1

Gerardo

21/03/2015 10:13:03
Ogni italiano dovrebbe mandare una mail ogni giorno con la dichiarazione che ha donato 1€ a un familiare cosi da intasare la posta della agenzia delle entrate
5

Ricerche correlate

Soldi - Politica - Economia - Crisi - Crisi economica -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook