Basta fare due conti: sulle tv a pagamento quanti sono gli abbonati di Juve, Inter, Milan? e che succede se le loro amate squadre fanno schifo? semplice: calo degli abbonamenti!

Genova
05:30 del 19/10/2017
Scritto da Samuele

Giocare bene è più facile che vincere, prove di maturità a go go, panchina corta, deboli in difesa, troppi gol subiti, non conoscono la differenza tra il circo e il calcio, se Sarri fa il turnover non va bene, se non lo fa li sfianca e crede solo ai titolarissimi, Insigne giocatore incompleto, Reina punto debole, manca il top player, non sa gestire il vantaggio, sa solo correre, mal di piccole, mal di trasferta, mal di scontri diretti, mal di pancia a turno di tutti i giocatori, a turno vogliono tutti andare via, vogliono vincere e quindi andranno via sicuramente, parlano troppo, non parlano e non va bene, che altro ho dimenticato?
C'è n'è, c'è n'è ancora...

Basta fare due conti: sulle tv a pagamento quanti sono gli abbonati di Juve, Inter, Milan? e che succede se le loro amate squadre fanno schifo? semplice: calo degli abbonamenti! e i lettori di gazzetta e tuttosport ( tra i quali ci sono, ahimè, anche molti meridionali) che succede se le loro amate squadre fanno schifo? idem come sopra: calo dei lettori!!! e ti credo che sono terrorizzati dalla sola idea di un Napoli vincente!!!

Perché i media italiani fanno a gara a nascondere il miracolo sportivo del Napoli?

Tutto il mondo guarda con ammirazione il Napoli, tranne l’Italia


La domanda è il leit-motiv dell’articolo di Ziliani. “Tutto il mondo – scrive Ziliani – guarda con ammirazione al Napoli, essendo Sarri una specie di reincarnazione di Sacchi 30 anni dopo”. Lo stesso Guardiola “che col Barcellona di Messi, Xavi e Iniesta inventò il tiqui-taca, ha appena detto che il Napoli gioca il miglior calcio d’Europa e che vedendo i filmati delle sue partite resta sbalordito”. Da noi, invece, mal di trasferta. Che, scrive, equivale a dire che Alberto Tomba aveva il “mal di Olimpiadi” (vinse 5 medaglie).

Il Napoli di Sarri è l’unica cosa riuscita del calcio italiano degli ultimi, tristissimi anni, Sarri sembra Gulliver nel paese dei lilliupuziani eppure le nostre tv e i nostri giornali li snobbano, per non dire li schifano. Nei 30 nominati per il Pallone d’Oro, 36 anni dopo l’ultima nomination di un napoletano (Krol) c’è Mertens, ma persino il Corriere dello Sport, quotidiano sportivo del Centro-Sud, titola in prima: “Tra i 30 c’è Dybala!”

E conclude: “dovremmo essere orgogliosi del Napoli, di Sarri e della sua straordinaria, stupefacente invenzione. Dovremmo avere voglia di vedere tanti Napoli nel nostro campionato. Invece ci sputiamo su. Ci meritiamo il peggio”.


Articolo letto: 214 volte
Categorie: , Calcio, Denunce


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Napoli - Sarri - Napoli di Sarri - Calcio - Media - Informazione -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook