Questa gente, Iorio e Frattura hanno letteralmente rovinato mio padre, Antonio Cappussi, l'uomo che ha costruito 36 strade in Molise e che attende gli siano pagate da 20anni. Questa gente mente per dna!

Campobasso
07:00 del 13/03/2017
Scritto da Luca

Questa gente mente per dna!

Facciolla se la ride,da avv. sa benissimo che nessun provvedimento esecutivo lo raggiungerà prima di una decina d'anni,così come è sicuro che fintantochè rimane vicepresidente riuscirà ad insabbiare la cosa. Giudizio per direttissima,sequestro dell'immobile,interdizione dai pubblici uffici,cancellazione dall'albo e vedi come gli passa il sorrisetto!

Il Caso Del Molise Nella Puntata Di Ieri. 155mila euro di contributi pubblici percepiti dall’assessore e vicepresidente della Giunta Vittorino Facciolla per ristrutturare una casa a San Martino in Pensilis acquistata molti anni dopo il terremoto del 2002, e ancora diversi cittadini che invece vivono in abitazioni (di proprietà) lesionate dal sisma e che, secondo il racconto fornito al giornalista Filippo Roma, non hanno visto un euro per la messa in sicurezza.



Con un lungo servizio, della durata di circa 13 minuti, girato in Molise nell’arco di alcuni mesi, Le Iene (trasmisione in onda su Italia 1) tornano a occuparsi di Vittorino Facciolla, in passato già bersaglio de Le Iene per la famosa storia di Vincenzo il Portaborse e ora al centro del caso sollevato dall’avvocato Oreste Campopiano che riguarda la "sanatoria" fatta dal Comune di San Martino in Pensilis (del quale Facciolla è consigliere) per legittimare l’erogazione di contributi pubblici ai nuovi proprietari di abitazioni lesionate dal sisma, secondo quella che si configurerebbe essere una violazione della norma fatta all’epoca da Michele Iorio «per evitare speculazioni», come ha detto l’ex presidente della Regione Molise al microfono di Filippo Roma.
«Facciolla ha violato la normativa riscendo a ottenere tanti soldi, mentre ci sono persone che pur avendone diritto non hanno ancora percepito nulla» ha spiegato Campopiano raccontando i tre locali danneggiati acquistati da Facciolla per 50mila euro, per ampliare la sua abitazione in paese. «Per poter accedere ai contributi si è fatto autorizzare una sanatoria dal Comune in contrasto con la legge» ha precisato Campopiano. 
Filippo Roma ha sentito oltre a Michele Iorio e a 4 terremotati che vivono in abitazioni pericolanti e non ristrutturate, il sindaco di San Martino Massimo Caravatta («riteniamo di aver agito nel giusto» ma senza spiegare perchè) e il Presidente della Regione Paolo Frattura, che hanno detto di attendere il giudizio della magistratura sulla vicenda. «Se la giustizia darà torto a Facciolla - ha sintetizzato il Governatore - sarà lui stesso a restituire il denaro. Stiamo seguendo la cosa in maniera rigorosa». 


Articolo letto: 914 volte
Categorie: , Ambiente, Cronaca, Denunce, Politica


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi del servizio delle Iene sui terremotati?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Paolo

13/03/2017 17:04:56
Purtroppo viviamo in un'era molto complicata, ma c'è da dire una cosa che queste persone; gii assessori che commettono queste azioni di truffa sono interessati solo ai soldi che vengono stanziati dallo stato, quali appunto i fondi per i terremotati...Vergognatevi.
6

Elisa

13/03/2017 10:27:30
In un paese normale stasera stessa le forze dell'ordine dovrebbero suonare alla porta di questo Signore, ma siamo in Italia quindi........
5

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook