I crimini della Chiesa in nome di Cristo | Scopriamo insieme il potere della Chiesa cattolica

Frosinone
12:10 del 19/11/2014
Scritto da Gerardo

La chiesa cattolica è in ginocchio, e non nel modo in cui vorrebbe. Infatti, l'ultima cosa che chiunque  vorrebbe chiedere in questo momento storico ad un vescovo o cardinale, in questo momento è la preghiera, o testimonianza cristiana, o il modo di vivere la vita di Dio. Viviamo in un contesto politico-economico davvero brutale. I problemi ci attanagliano, non riusciamo ad arrivare alla fine del mese e addirittura non riusciamo a soddisfare i bisogni delle nostre famiglie. La risposta della Chiesa è sempre la stessa: la preghiera. Accade una catastrofe, un’alluvione, un terremoto ed il Papa come risponde? “Pregherò per voi”. Perché si, tutti devono sapere i crimini della Chiesa in nome di Cristo,  il comportamento inappropriato tra prelati, le lotte politiche in Vaticano, e l'esistenza di una cabala gay clandestina ai più alti livelli a Roma.

Tutto ciò è profondamente inquietante se consideriamo la missione principale della Chiesa Cattolica nel mondo. Come può un'organizzazione che professa un collegamento diretto con Cristo - "Tu sei Pietro", Gesù disse al primo vescovo di Roma, "e su questa pietra edificherò la mia chiesa ..." – andare così fuori dai binari, fino a sembrare al giorno d’oggi un potere davvero folle, un’istituzione inaffidabile e corrotta, che pensa a salvare la propria pelle ad ogni costo?

Noi non siamo scioccati come gli altri, noi siamo arrabbiati: molto arrabbiati a dir la verità. Perché la nostra chiesa , la chiesa dove le generazione dei nostri parenti hanno dato fedeltà e talvolta anche le loro vite, è diventata soltanto un gioco di potere. Non è riuscita a rendere testimonianza, a livello istituzionale, il messaggio del Vangelo affidatagli da Cristo. "Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia chiesa", ha detto: ma i discendenti di Pietro, i vescovi ei cardinali di oggi, sembra più intenti a rompere la roccia in pezzi che costruire su di essa.

Questi crimini che sono stati commessi, questo potere che è stato abusato, questa fiducia che è stata tradita: non nel nostro nome, ma nel nome della santità di Gesù. Il senso di colpa ha perseguitato la chiesa attraverso i secoli, ed è una colpa che spesso è piantata molto più profondamente nei laici: ogni settimana per molti anni sentiamo i preti che ci ricordano di confessarci , di pentirci, di fare un bagno di umiltà se parliamo della Chiesa negativamente...

Non si possono dimenticare i crimini della Chiesa Cattolica negli anni con un semplice gesto di “scuse” di Giovanni Paolo II. La Chiesa dovrebbe pagare per i suoi crimini, non a chiacchiere. Decapitazioni, condanne a morte, roghi, sante inquisizioni, crociate, pedofilia, abuso, maltrattamento, potere, massacramento, estinzione delle precedenti religioni, assoluta gestione dell’istruzione, dei libri, del sapere, della morale, delle vittime perché “streghe”, delle guerre tra religioni, per i crimini sugli ebrei, sulle popolazioni indigene…  Questi sono soltanto “alcuni”dei crimini commessi dalla Chiesa Cattolica durante 2000 anni di storia. Se un istituzione avesse commesso tutti questi crimini, voi cosa chiedereste allo Stato? Il risarcimento.


Articolo letto: 993 volte
Categorie: Cultura, Curiosità, Denunce, Editoria, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Crimini della Chiesa -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook