La star del grande schermo si confessa in esclusiva e ammette che ha rischiato seriamente di… tagliarsi il pene durante le riprese di Wolverine, la pellicola che lo ha consacrato al grande pubblico

Roma
14:34 del 05/05/2014
Scritto da Albertone

Se pensate che il mondo del cinema sia tutto salotti, set e jet set, dimenticatevi tutto. C’è chi per “colpa” del film che lo ha reso famoso al grande pubblico ha rischiato di rimetterci le parti basse. Un aneddoto che sta spopolando negli Usa e che ha contribuito a rendere Hugh Jackman ancora più simpatico agli occhi della gente. Proprio lui che il 22 novembre 2013 si è sottoposto ad un intervento per l'asportazione di un cancro alla pelle del tipo carcinoma basocellulare dopo aver ricevuto nel dicembre 2012 la 2487ª stella nella Hollywood Walk of Fame. Una star internazionale che nel raccontare gli inconvenienti incontrati sul set durante la sua interpretazione di Wolverine, ha svelato di aver rischiato grosso. Wolverine è il super eroe per metà lupo e per metà uomo, dotato di una forza sovra umana e di lunghissimi artigli che gli escono dalle Mani, che ha spopolato nel mondo del fumetto e del cinema.
E Jackman è stato il prescelto – dopo il clamoroso rifiuto di Russel Crowe – nel rappresentare il personaggio al grande schermo. Un onore ma anche un onore. Ed è proprio durante le riprese che l’attore ha rivelato di aver rischiato di perdere le sue “parti intime” a causa degli artigli di Wolverine in una scena nella quale doveva correre nudo in una strada buia.
Preso com’era dalla rappresentazione del personaggio, si è dimenticato un passaggio fondamentale. Il primo giorno del set in cui si ritrova a correre nudo per fare una scena di Wolverine gli dona una forte sensazione di libertà. Quasi quasi, non crede neppure lui che girare senza vestiti sia tanto semplice quanto liberatorio. E, presto, si dimentica di quel dettaglio.
I ciak proseguono e il personaggio entra sempre più in connubio con l’attore nativo di Sidney, una parte che gli calza a pennello. E così le scene si alternano fra il giorno e la notte, fra gruppi di persone e altre di solitudine. E qui arriva l’aneddoto. Il rischia di rimanere… amputato proprio là. La troupe è impegnata in notturna in una strada grande e deserta.
La gente è lontana dal set, Jackman non vuole che nessuno lo veda nudo o peggio che i paparazzi possano speculare su quella scena. La parte del film è intensa, cruciale. Wolverine era nudo e insanguinato, doveva riflettere sulla propria vita e su cosa fare. Nella pellicola poi diffusa dal grande schermo, si vede bene il viso corrucciato e il corpo che avvalora quelle difficoltà. Jackman corre, gira l’angolo e le riprese si interrompono.
“Appena giro l’angolo mi ritrovo davanti tutto lo staff delle donne che lavoravano al film. Mi guardavano come se fossi uno spogliarellista, ci mancava solo che mi tirassero delle banconote! La prima cosa che ho fatto, d’istinto, è stata quella di coprirmi… lì con le mani. Solo che avevo ancora indosso gli artigli e…ho rischiato di tagliarmelo!”.
Una battuta che sta facendo il giro degli States dove Hackman è un idolo indiscusso. Per fortuna tutto finisce al meglio. Solo tanta paura, qualche brivido e null’altro. Perché anche il ruolo di attore può essere… pericoloso.


Articolo letto: 3675 volte
Categorie: Cinema, Curiosità


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Hackman - wolverine - set - scena -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook