Una nuova app mette in discussione la capacità degli smartphone di tutelare la nostra privacy e la nostra sicurezza.

Napoli
13:30 del 03/01/2018
Scritto da Gerardo

Una nuova app mette in discussione la capacità degli smartphone di tutelare la nostra privacy e la nostra sicurezza. Da anni, numerosi report ci mettono in guardia in merito alla possibilità che il nostro telefono possa diventare un sistema di sorveglianza per spiarci, osservare i nostri movimenti e ascoltare le nostre conversazioni. Ora un’app cerca di dimostrare quanto sia semplice realizzarlo per davvero: si chiama Haven, è open source e ti permette di utilizzare lo smartphone come una centralina di sicurezza, trasformando la videocamera, i microfoni e l’accelerometro nei tuoi sensori per vedere, sentire e captare i movimenti o le luci intorno a te.

A metterla a punto sono stati due enti nati proprio con lo scopo di denunciare questi meccanismi di controllo, cercando di tutelare le libertà principali dell’individuo, come la Fondazione Freedom of the Press e Guardian Project. Al loro fianco, ha lavorato allo sviluppo dell’app anche Edward Snowden, uomo chiave dell’Nsagate, lo scandalo nato sulle pagine del quotidiano The Guardian che, grazie alle informazioni di Snowden, riuscì a pubblicare le informazioni sui programmi di sorveglianza di massa messi in atto dall’agenzia governativa statunitense insieme ad altri paesi nel mondo.

L’intento dei fondatori è di metterti in mano uno strumento a prova di spia, in grado di rendere davvero sicuro il tuo laptop: anche con la migliore crittografia al mondo, un dispositivo è vulnerabile a manomissioni fisiche e personali, come ad esempio “evil maid” (in inglese, cameriera cattiva in inglese) gli attacchi informatici nati proprio perché, letteralmente, qualcuno è in grado di accedere fisicamente al tuo computer.

Ma basta scaricare Haven per trasformare il telefono in un rilevatore che ti avvisa se succede qualcosa: puoi appoggiarlo accanto al laptop in ufficio per controllare se qualche collega cerca di spiare la tua posta, oppure lasciarlo a casa per essere avvisato se qualche malintenzionato decide di entrare di nascosto. Funziona su Android, anche i più economici, e sfrutta tutti i sensori a suo vantaggio: usa la fotocamera per registrare il video e scattare foto, il sensore per la luce e l’accelerometro per movimenti e vibrazioni, il microfono per registrare l’audio e ti avvisa se lo smartphone viene scollegato dalla ricarica. In tutti questi casi ti manda un sms tramite Signal (l’app di messaggistica studiata proprio da Snowden) o ti avvisa attraverso il Tor Onion Service, lo stesso che protegge l’anonimato del browser Tor.

Da: QUI


Articolo letto: 222 volte
Categorie: , Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Haven - app - hi tech - tech - tecnologia - smartphone - sorveglianza -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook