IL 70% DELLE PERSONE HANNO VISSUTO ALMENO UNA VOLTA LA SENSAZIONE DI CADERE MENTRE SI DORME, DEFINITA DALLA SCIENZA “SPASMO IPNICO”.

Napoli
07:00 del 15/03/2017
Scritto da Gregorio

IL 70% DELLE PERSONE HANNO VISSUTO ALMENO UNA VOLTA LA SENSAZIONE DI CADERE MENTRE SI DORME, DEFINITA DALLA SCIENZA “SPASMO IPNICO”.

Quando ci addormentiamo e qualche secondo dopo abbiamo la sensazione di cadere nel sonno si sta verificando lo spasmo ipnico.

Lo spasmo ipnico, la sensazione di cadere nel vuoto mentre si dorme,  è un fenomeno che si verifica proprio nei primi istanti del sonno. In genere si manifesta quando si è stressati o ansiosi, ma può manifestarsi anche in assenza di queste due condizioni di salute. In tal caso esso tende fortunatamente  a sparire con l’avanzare dell’età.

Quando si verifica una situazione del genere di solito le gambe, o anche altri muscoli del corpo, finiscono per contrarsi rapidamente. Tale contrazione involontaria ci porta all’improvviso risveglio.

Ma perchè avviene la contrazione?


Lo spasmo ipnico è dovuto al fatto che, nel preciso istante in cui ci si addormenta, la nostra respirazione cala notevolmente e questo fenomeno viene visto dal cervello come una condizione di pericolo. In una frazione di secondo il sistema nervoso ci procura l’improvviso risveglio. Durante la fase iniziale del sonno, dalla formazione reticolare, un’area del tronco encefalico, viene inviato un segnale lungo tutta la spina dorsale, provocando così un rilassamento dei muscoli. Questo segnale viene “frainteso” dai tessuti muscolari e tale incomprensione porta poi agli spasmi, protagonisti della nota sensazione di cadere nel sonno.

Svariate possono essere le cause dello spasmo ipnico: fare attività sportiva nelle ore serali, l’assunzione di sostanze come la caffeina, stress o anche la stanchezza provocata da un sonno irregolare. In alcuni casi il verificarsi di questo particolare avvenimento può dipendere anche da delle carenze nutrizionali (come carenza di ferro o carenza di calcio) oppure dall’influenza sensoriale che l’organismo percepisce in un determinato luogo.

Questa sensazione però può verificarsi anche nella fase REM del sonno, ovvero nel bel mezzo dei nostri sogni. In tal caso essa è legata ad un fattore psicologico dovuto al sogno stesso.
Se ad esempio stiamo sognando di cadere da un dirupo, da un’altura ecc, il nostro cervello percepisce il vuoto e rivive le stesse sensazioni che ha provato da sveglio, quando magari ci è capitato di perdere l’equilibrio e di  cadere da un gradino o da una sedia, inviando impulsi al sistema nervoso che contrae i muscoli e provoca il risveglio.

Non è necessario però preoccuparsi e diventare paranoici al riguardo: questo fenomeno continuerà a far parte delle nostre vite, dato che è qualcosa di assolutamente naturale. Tuttavia con l’avanzare degli anni dovrebbe verificarsi sempre di meno fino a sparire del tutto.

http://www.jedanews.it/blog/curiosita/spasmo-ipnico-cadere-nel-sonno/


Articolo letto: 385 volte
Categorie: , Curiosità, Salute, Scienze


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Paolo

15/03/2017 17:26:58
Io sono un sognatore e posso confermare che a volte la notte sogno di cadere da un grattacielo o da un balcone. E' così forte la sensazione di schiacciarti sul lastrico e di morire che poi ti risvegli, e dici solamente: è stato un sogno, per fortuna. E' semplicemente un inconscio psicologico.
7

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook