GUIDA ALL'ACQUISTO DEL MASTERIZZATORE ESTERNO - Il masterizzatore, chiamato a volte anche Super Multi o semplicemente unità ottica, è una componente hardware del computer che, mediante il cosiddetto processo di masterizzazione, consente di creare o duplicare CD, DVD e/o Blu-ray. 

Cagliari
20:00 del 17/06/2017
Scritto da Gerardo

GUIDA ALL'ACQUISTO DEL MASTERIZZATORE ESTERNO - Il masterizzatore, chiamato a volte anche Super Multi o semplicemente unità ottica, è una componente hardware del computer che, mediante il cosiddetto processo di masterizzazione, consente di creare o duplicare CD, DVD e/o Blu-ray. Ma come scegliere un masterizzatore interno o esterno per masterizzare CD, DVD o Blu-ray? E quali sono le caratteristiche che deve avere un buon masterizzatore?

COME SCEGLIERE UN MASTERIZZATORE INTERNO O ESTERNO?

Prima di tutto bisogna dire che un masterizzatore permette di masterizzare soltanto due tipologie di supporti ottici: quelli sui quali la scrittura è definitiva e non più modificabile…

CD-R, con una capacità di 700 MB;

DVD-R/DVD+R, con una capacità di 4,7 GB;

DVD-R DL/DVD+R DL, con una capacità di 8,5 GB;

BD-R, con una capacità di 25 GB, e BD-R DL, con una capacità di 50 GB.

…e quelli sui quali i dati masterizzati possono anche essere cancellati e di conseguenza riscritti:

CD-RW, con una capacità di 700 MB;

DVD-RW/DVD+RW, con una capacità di 4,7 GB;

DVD-RW DL/DVD+RW DL, con una capacità di 8,5 GB;

BD-RE, con una capacità di 25 GB, e BD-RE DL, con una capacità di 50 GB.

Come scegliere un masterizzatore esterno

Di masterizzatori esterni ce ne sono di tantissimi tipi, quindi prima di procedere all’acquisto di uno di essi è importante saperne valutare con attenzione le caratteristiche tecniche e funzionali. Quali sono le caratteristiche tecniche e funzionali da prendere maggiormente in considerazione mi chiedi? Te lo spiego subito.

GUIDA ALL'ACQUISTO DEL MASTERIZZATORE ESTERNO - Tipi di dischi supportati

Esistono vari tipi di CD, DVD e Blu-Ray, quindi assicurati di acquistare un masterizzatore compatibile con il tipo di supporto che intendi utilizzare. Cominciamo subito col dire che i masterizzatori Blu-Ray sono retro-compatibili con CD/DVD e i masterizzatori DVD sono retro-compatibili con i CD. Entrando più nel dettaglio bisogna verificare la compatibilità dei masterizzatori con i vari tipi di dischetti disponibili attualmente sul mercato.

CD-R – sono i classici CD da 700 MB.

CD-RW – sono i CD da 700MB riscrivibili.

DVD-R – sono i DVD standard da 4.7 GB.

DVD+R – sono DVD standard da 4.7 GB con una migliore gestione degli errori e un maggior grado di affidabilità.

DVD-R DL/DVD+R DL – sono i DVD dual-layer e hanno una capacità di 8.5 GB.

DVD-RW/DVD+RW – sono i DVD da 4.7 GB riscrivibili.

DVD-RW DL/DVD+RW DL – sono i DVD dual layer riscrivibili e hanno una capacità di 8.5GB.

DVD-RAM – sono un particolare tipo di DVD riscrivibili con capienze che vanno da 2.58GB a 9.4GB. Non sono utilizzabili nella maggior parte dei lettori DVD e dei masterizzatori da tavolo.

BD-R – sono i Blu-Ray standard e hanno una capacità di 25 GB.

BD-R DL – sono i Blu-Ray dual layer e hanno una capacità di 50 GB.

BD-RE – sono i Blu-Ray standard riscrivibili.

BD-RE DL – si tratta dei Blu Ray dual layer riscrivibili.

BD-R XL e BD-RE XL – sono Blu Ray con capacità maggiori rispetto a quelli standard. Possono essere a tre strati con una capacità di 100GB o a quattro strati con una capacità di 128GB. Ne esistono anche di tipo riscrivibile (RE).

GUIDA ALL'ACQUISTO DEL MASTERIZZATORE ESTERNO - Velocità di lettura, scrittura e accesso

Le velocità di lettura e scrittura sono i valori che indicano le velocità massima con cui vengono letti e scritti i dati sul disco. Scrivendo i dati a una velocità molto elevata si aumenta il rischio di incorrere in errori. In ogni caso usando un buon masterizzatore e dei supporti di buona qualità, non ci dovrebbero essere problemi.

Un altro parametro da tenere in considerazione è la velocità di accesso al disco, cioè il tempo (espresso in ms) che il masterizzatore impiega per spostarsi da una traccia all’altra del supporto. Più bassi sono i tempi di accesso e più veloce è il masterizzatore nel passare da una parte all’altra del dischetto per la lettura di dati posizionati in settori diversi del supporto.

GUIDA ALL'ACQUISTO DEL MASTERIZZATORE ESTERNO - Dimensioni, collegamento e alimentazione

I masterizzatori esterni non hanno tutti le stesse dimensioni: ce ne sono alcuni piccolissimi e sottilissimi e altri leggermente più ingombranti. Se devi portare il masterizzatore con te durante i tuoi spostamenti, valuta anche queste caratteristiche.

Per quanto riguarda l’alimentazione, la maggior parte dei masterizzatori esterni si alimenta direttamente tramite la porta USB del computer ma ci sono anche alcuni modelli che dispongono di alimentazione esterna, da usare nel caso in cui il computer (specie se molto datato) non riuscisse ad alimentare sufficientemente il dispositivo.

Altra caratteristica da tenere in considerazione è lo standard USB supportato dal masterizzatore. Come sicuramente ben saprai, la tecnologia USB è suddivisa per standard (o per generazioni, se vogliamo semplificare il discorso). Ogni standard assicura una velocità di trasferimento massima dei dati differente, pertanto lo standard USB supportato dal masterizzatore influisce sulla velocità con cui quest’ultimo può scambiarsi i dati con il computer. Lo standard più veloce è quello USB 3.1 di seconda generazione che assicura una velocità di trasferimento dati fino a 10 Gbps teorici (quindi 1250 MB/sec. reali), poi c’è lo standard USB 3.0 (detto anche USB 3.1 di prima generazione) che garantisce una velocità di trasferimento dati fino a 5 Gbps teorici (625MB/sec. reali) e infine c’è lo standard USB 2.0 che permette di trasferire dati fino a 480Mbps teorici (60MB/sec. reali). I masterizzatori USB 3.0 possono essere usati senza problemi sui computer che hanno solo porte USB 2.0, però ovviamente funzionano con la velocità dello standard USB 2.0 e non con la velocità dello standard USB 3.0.

Tieni inoltre presente che se hai un MacBook o un altro computer che dispone solo di porte USB Type-C, per collegare un masterizzatore esterno al PC dovrai acquistare quasi sicuramente un adattatore da USB Type-A (cioè la presa USB standard) ad USB Type-C. Ne puoi trovare tantissimi, anche di economici, su Amazon.

Alcuni masterizzatori esterni, come quelli di LG, supportano anche il collegamento diretto al televisore (per essere usati a mo’ di lettore DVD da salotto). Per sfruttare tale caratteristica, però, c’è bisogno che il televisore sia predisposto. Controlla il manuale di masterizzatore e TV per saperne di più.

GUIDA ALL'ACQUISTO DEL MASTERIZZATORE ESTERNO - Supporto LightScribe

LightScribe è una tecnologia che permette di imprimere delle immagini sulla parte superiore dei dischetti. Può essere utile per creare dischetti dall’aspetto più professionale ma, attenzione, per sfruttarla occorre utilizzare masterizzatori e supporti appositi (quindi CD, DVD o Blu-Ray con supporto LightScribe).

GUIDA ALL'ACQUISTO DEL MASTERIZZATORE ESTERNO - Dimensioni del buffer

Il buffer è una memoria in cui viene copiata temporaneamente una parte dei dati da scrivere sul disco. Serve a mantenere la velocità di scrittura del disco costante nel caso in cui ci fossero problemi e/o rallentamenti durante il passaggio dei dati dal computer al masterizzatore (ad esempio per problemi di frammentazione dei file). Solitamente le sue dimensioni sono pari a 2, 4 oppure 8 MB. È sempre preferibile scegliere un masterizzatore che abbia un buffer elevato.

GUIDA ALL'ACQUISTO DEL MASTERIZZATORE ESTERNO - Software inclusi

Alcuni masterizzatori vengono forniti insieme a dei software per la masterizzazione, che possono essere gratuiti o, molto più frequentemente, in versione di prova.

Non c’è un vincolo che lega i masterizzatori a determinati software – si possono scaricare vari programmi per masterizzare da Internet e usare quelli – ma a parità di prezzo, cerca di acquistare il masterizzatore che include i software migliori

Oltre ai software di masterizzazione, i masterizzatori CD, DVD e Blu-Ray possono essere accompagnati da dei software per la cifratura dei dati masterizzati sui dischetti. Se sei interessato al tema, valuta anche questa caratteristica.


Articolo letto: 186 volte
Categorie: , Informatica


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook