Guarda gli attacchi Hacker nel mondo in tempo reale! | Un sistema davvero innovativo per tracciare l’hacking online

La Spezia
11:55 del 06/02/2015
Scritto da Gerardo

La piattaforma di Norse DarkMatter è una rete distribuita a livello globale di milioni di sensori scuri e di agenti che offrono visibilità unica in Internet e del darknet, dove operano gli hacker. Il sito elabora migliaia di dati al giorno e calcola oltre 1.500 fattori di rischio per milioni di indirizzi IP ogni giorno. La piattaforma analizza continuamente il traffico per identificare gli host compromessi, i botnet malevoli, i proxy anonimi e fonti di attacc. La piattaforma Norse DarkMatter è stata progettata per massimizzare la copertura e la frequenza di campionamento di traffico Internet dannoso e discutibile. L’analisi del traffico dannoso e discutibile include IRC, Tor, P2P, servizi open source gratuiti (DNS, SSH, VPN), IP privati e proxy SOCKS, lo spazio dell’indirizzo non assegnato e non pubblico, attacchi contro i sensori Norse, l’analisi della geolocalizzazione e tanto altro ancora.

A differenza di altre soluzioni, la piattaforma norvegese DarkMatter è stata progettata fin dall'inizio per fornire informazioni sulle minacce in tempo reale e alla velocità delle transazioni. Quando la piattaforma identifica un evento dannoso, i dati vengono elaborati e messi a disposizione dai dipendenti del sito in tempo reale. Come potrete notare la maggior parte degli attacchi hacker provengono dalla Cina, e l’obiettivo è quasi sempre l’America USA.

La Terza Guerra Mondiale? Sarà senza ombra di dubbio una realtà virtuale, con cyber attacchi continui e hacker che saranno i legittimi protagonisti. Non stiamo parlando di fantascienza, ma di realtà. È una guerra che si combatte già da anni contro guerriglieri nascosti dietro a una tastiera, probabilmente pagati da nazioni ostili o competitor senza scrupoli, che prendono di mira aziende di alto e altissimo profilo e infrastrutture legate alla sicurezza nazionale. È il caso del celeberrimo worm Stuxnet sviluppato per mandare in tilt le centrali nucleari bloccando i raffreddamento dei reattori. Se avesse funzionato in Iran avrebbe potuto portare a un incidente come quello di Chernobyl. Possiamo ancora parlare di un Virus in questo caso, o di armi a tutti gli effetti, seppure in versione digitale?

Ci sono eserciti di hacker che sembrano agire seguendo una logica svincolata dagli interessi nazionali e corporativi, dettata spesso da reazioni ad avvenimenti che colpiscono l'opinione pubblica o magari solo per vendere informazioni al migliore offerente. Insomma, siamo nel caos più totale. Le loro armi? Le reti botnet e gli exploit. Il mondo si sta evolvendo, la rete è lo strumento più potente che ogni cittadino abbia mai avuto nelle proprie Mani… e l’Italia? Si….l’Italia… l’Italia degli anziani? L’Italia dove il 35% della popolazione non ha mai utilizzato internet? L’Italia dove la velocità della banda larga è al penultimo posto in Europa? L’Italia dove il 48.5% della popolazione meridionale ammette di non aver mai acceso nemmeno un computer?

Ore 8 treno, autobus o metrò; cuffiette che trasmettono tunf tunf ad alzo zero, visi felicemente ebeti e dituccia affusolate che scorrono con nonchalance sugli schermi di tonnellate di iphone e ipad in azione, non per leggere no, per giocare a carte con se stessi o sfogliare un catalogo, in casi rari, per leggere le notizie, anticamera dell'analfabetismo locale che, non è dimostrato dalla scarsa e scadente rete, chiunque viva in provincia lo sa, ma dal fatto che statisticamente un alfabetizzato medio italiano, in 70 casi su 100 non sa decifrare un testo di media difficoltà linguistica.

Dunque Manzoni è già fuori target con i suoi congiuntivi e periodi lunghi; da qui il grande successo della spazzatura editoriale, fatta di panettieri, giornalisti che imperversano scrivendo di tutto, a Susanna Tamaro che per lo meno non è stata ancora interrogata da nessuno per un bel fondo settimanale. Provateci voi, aumentereste le vendite, dato che la questione non posta da mussolini con un vendere e venderemo, è quella. Internet non gira e gira piano per lo stesso motivo per cui non si legge, non perché la rete è smagliata. ITALIANI POPOLO DI PECORONI!

ECCO IL SITO DI CUI PARLAVAMO ALL’INIZIO DELL’ARTICOLO---> ATTACCHI HACKER LIVE

Cosa ne pensi degli hacker? Ti fanno paura?

ESPRIMI IL TUO GIUDIZIO E DAI UNA VALUTAZIONE IN BASSO DA 1 A 10 SUL MONDO DELL'HACKING


Articolo letto: 10408 volte
Categorie: Curiosità, Informatica, Internet, Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Giuseppe

06/02/2015 12:28:52
Esistono due tipi di hacker: i cappelli neri ovvero quelli che lo fanno per mettersi alla prova e i cappelli bianchi ovvero quelli che lo fanno per collaudare gli antivirus e i sistemi di protezione in genere e questi vengono stipendiati. Va sottolineato il fatto che gli hacker non lo fanno per arricchirsi, ma solo per mettersi alla prova. C'è una leggenda metropolitana che dice che i cappelli neri siano pagati dai creatori degli antivirus per vendere di più, ma come ho detto è una leggenda :) Io li ammiro moltoooooo
9

Gerardo

06/02/2015 12:27:47
Un hacker è una persona che si impegna nell'affrontare sfide intellettuali per aggirare o superare creativamente le limitazioni che gli vengono imposte, non limitatamente ai suoi ambiti d'interesse (che di solito comprendono l'informatica o l'ingegneria elettronica), ma in tutti gli aspetti della sua vita. Io li stimo tantissimo
8

Alberto

06/02/2015 12:26:38
Io vorrei diventare un hacker, o meglio cracker come volete..non uno di quelli semplici uno di quelli che riesce a bucare sistemi informatici ecc...se volete darmi qualche dritta ditemi di cosa ho bisogno e di quali conoscenze....ho gia un sistema operativo linux e delle conoscenze base di html..fatemi sapereeeeeeeeeeeee
8

Corrado

06/02/2015 12:25:18
Io degli hacker (quelli veri) ho molta stima poiché sono persone che hanno studiato tutti i vari aspetti dell'informatica e dell'elettronica, e sanno applicarle alla grande....e ricordiamo che non sono gli hacker che causano blocchi alle linee telefoniche , attacchi Dos e tutti i crimini vari...
10

Gennaro

06/02/2015 12:24:37
Vi posso dire che gli hacker sono figure molto enigmatiche negli ultimi anni sono riusciti a formare una microcultura cavalleresca che non fanno altro di infiltrarsi nei sistemi operativi esterni per evidenziare le falle di sicurezza che poi vengono evidenziate e aggiustate da loro stessi, alcuni hacker inoltre si fanno portavoce di battaglie contro colossi informatici o nazionali che usano male le informazioni e il trattamento dei dati personali con manie tipo voyeur spiando e controllando oltre che intercettando le nostre conversazioni nascondendosi dietro scuse come il controllo della rete e delle informazioni in favore della lotta contro il terrorismo e quindi anche degli hacker ( secondo loro) un vero e proprio Grande Fratello.
7

Fabio

06/02/2015 12:22:28
Bè che dire su gli Hacker? Sono persone a dir poco strepitose, dei fottuti geni che sanno smanettare su qualsiasi macchina e lottano per la libertà dell'informazione! Molti pensano che siano criminali, ma un vero hacker non danneggia niente e nessuno! Quelli che fanno danni sono individui (es. Lamer). Io non mi definisco hacker, anche se da qualche anno sto studiando questo mondo, però sono estremamente d'accordo sul loro pensiero.
10

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook