Quando vidi il trailer del film al cinema, decisi che sarebbe stata la mia prossima spesa al cinema, perché presagivo che sarebbe stato grandioso…

Cosenza
08:00 del 23/12/2017
Scritto da Luigi

Quando vidi il trailer del film al cinema, decisi che sarebbe stata la mia prossima spesa al cinema, perché presagivo che sarebbe stato grandioso…

In parte mi sbagliavo e in parte no. Gli Ultimi Jedi è un buon film, ben costruito e lineare, però ha la stessa tara del suo predecessore (che, a ragion veduta, non ho voluto vedere): l’impianto, copiato pari pari dalla trilogia classica. Sono sempre Ribelli vs Impero Galattico, quando invece potevano mostrare il Primo Ordine come un residuo dell’Impero che minacciava la giovane Repubblica… Persino l’incipit ricorda un po’ L’Impero Colpisce Ancora, con gli imperiali che stanno attaccando la base ribelle. Tuttavia, bisogna rimarcare come non si tratti di un copia- incolla come per il Risveglio della Forza o (per citare un esempio di diverso tipo) Superman Returns nei confronti di Superman I e II. Eppure ho letto di appassionati della saga che vorrebbero che questo film venisse cancellato e rifatto, con tanto di petizione…

Perché? A conti fatti, se si deve cancellare questo, tanto vale cancellare anche Il Risveglio della Forza (che magari lo meriterebbe di più)!! Vediamo ora di esaminare il tutto, in modo da rispondere al quesito che da il titolo a questo articolo: 1) L’umorismo: ok, anche io ho storto il naso sullo scambio iniziale tra Poe Dameron e Hux. Però c’è da dire che quest’ultimo, così impettito, si prestava al gioco.

Altri eccessi non ne trovo, quindi è un peccato veniale 2) Luke Skywalker. I fan di cui sopra si sono lamentati che il film togliesse dignità alla sua figura, mentre io ribatto che è tutto perfettamente in linea con la sua storia personale, e anzi il finale lo rende più maestoso di quanto non sia mai stato. Ricordiamoci che Luke non è un vero e proprio Maestro Jedi: semmai un Cavaliere, che per giunta non ha completato il suo addestramento. Obi Wan gli ha dato le basi, Yoda gli ha dato modo di sviluppare le sue abilità, ma non lo si può paragonare con un jedi fatto e finito, anche a livello di maturità. E’ quindi normale che, visto il fallimento con il nipote, sia andato in crisi e sia reticente nell’addestrare qualcun altro. Si riscatta nel finale e ha una morte solenne, che (ripeto) gli conferisce una solennità mai vista. Non ha senso quindi nemmeno menzionare l’eredità dei jedi: l’Ordine che conosciamo è finito quando Anakin Skywalker è diventato Darth Vader e l’Imperatore ha preso il potere. Ora chi ne porta la fiaccola ha sempre meno esperienza, a dispetto delle sue potenzialità… 3) La “Ribellione nella Ribellione”. Mi sembra ingiusto chiamarla così: è piuttosto una reazione alla mancanza della Principessa Leia, per tutti una figura guida e addirittura una sorta di madre per Poe; lo dimostra il fatto che, quando la Principessa (ora Generale) si riprende, sistema tutto come se si trattasse di una marachella fatta da un figlio. 4) “Leia vola!”. Molti hanno sorriso e/o ironizzato su questa scena, ma si tratta, tutto sommato, di una cosa normale: non scordiamoci che in lei scorre il sangue degli Skywalker. Sarebbe così strano se lei avesse anche delle minime capacità nella Forza? In fondo, ne L’Impero Colpisce Ancora, Yoda fa un velato riferimento a lei nel caso Luke dovesse fallire… 5) Il rapporto tra Kylo Ren/Ben Solo e Rey è uno dei punti migliori della pellicola: è un pò ambiguo, sono entrambi ragazzi in cerca di una loro strada e si ritrovano ad avere un profondo legame che li influenza a vicenda.

Oltre ad essere l’uno il contraltare dell’altro, non si capisce se staranno insieme, se si combatteranno in un duello all’ultimo sangue o entrambe le cose 6) La theme ed il Millennium Falcon non si discutono a prescindere Questi i lati positivi o che comunque possono essere facilmente spiegati e apprezzati. Ora passiamo ai lati negativi: 1) Tutte o quasi le scene con Finn e Rose. Iniziano divertente, ma poi avrebbero anche potuto avere meno spazio. Nonostante un grande performance di Benicio Del Toro 2) I cattivi non hanno spessore. Snoke non mi ha comunicato niente; Hux è così impettito e pieno di sé da rappresentare una macchietta; Kylo Ren è ancora insicuro e fa il verso al nonno. Come gli è stato fatto notare dal suo maestro, è ridicolo con il casco indosso e l’aver ucciso suo padre, anziché portarlo definitivamente verso il Lato Oscuro, “gli ha spaccato il cuore in due”; oltre a questo, è troppo concentrato sul vendicarsi di Luke Skywalker per guidare efficacemente le truppe, come si è visto nel finale Complessivamente, quindi, il film non è affatto disprezzabile e non merita tanto astio: personalmente gli darei un 6,5-7, alla pari con un più efficace Rogue One. Quello che mi induce preoccupazione è il finale di questa nuova trilogia: hanno ucciso Han Solo prima, Luke Skywalker adesso (ma potrebbe fare una comparsata lo stesso), e Carrie Fisher è morta. Come risolveranno la faccenda? Troveranno un’altra attrice (povera vittima predestinata) oppure risolveranno tutto sbrigativamente nel riassunto iniziale? I nuovi personaggi sapranno camminare con le loro gambe?


Articolo letto: 419 volte
Categorie: , Cinema


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook