Questa città è il volto più moderno e cosmopolita del paese, soprattutto se si pensa che, nel 1821, quando diventò capitale del regno di Giordania, questa città contava poco più di 7000 abitanti ed è una delle tappe da non perdere in un viaggio in Giordania.

Roma
05:00 del 08/10/2019
Scritto da Samuele

GIORDANIA COSA VEDERE - La Giordania va di moda! Lo si era incominciato a intuire quest'estate quando nei feed di Instagram comparivano immagini di questo viaggio da mille e una notte. 

Il trend pare non diminuire e per Capodanno 2019, periodo in cui il clima in Giordania è mite, sarà una delle mete più ambite. 
Da Petra al Mar Morto passando per il deserto, questo mix di luoghi magici sta stregando tutto il mondo. 
La domanda sorge spontanea: che cosa c'è da vedere in Giordania?

GIORDANIA COSA VEDERE - 1) Cosa vedere in Giordania: Petra, la città simbolo

Petra semplicemente è una meta imperdibile in un viaggio in Giordania.
Su Petra sono state spese milioni di parole ma nessuna è ancora in grado di descrivere la magnificenza di questo luogo incredibile.



Situata all’interno di una spaccatura nella roccia, la città di Petra affonda le proprie origini attorno al 500 AC, per merito del popolo dei Nabatei, che erano riusciti ad accumulare enormi ricchezze offrendo rifugio e riparo alle carovane che transitavano dal Mar Rosso e dalla Persia verso nord.

In seguito al potente terremoto del 747 DC e al cambiamento delle rotte commerciali, Petra fu abbandonata e dimenticata, quando un archeologo svizzero di nome Johann Ludwig Burckhardt, nel 1812, riuscì a farsi condurre in questo luogo, travestendosi da pellegrino.
I suoi schizzi e i suoi pochi appunti, tuttavia, vennero scoperti sono dopo la sua morte, nel 1823, e solo allora avvenne la vera e propria riscoperta di quella che è una delle sette meraviglie del mondo moderno.

La visita a gran parte del sito è facile ed alla portata di tutti, anche se per vivere al meglio l’esperienza vi consiglio di dedicare a Petra almeno un paio di giorni, percorrendo anche gli itinerari secondari e prendendovi il tempo per respirare l’atmosfera magica del luogo.
L’ingresso a Petra costa 50 dinari, ma potete acquistare online il Jordan Pass a 70 dinari che permette di visitare Petra e oltre 50 siti Giordani oltre a comprendere il visto di ingresso (che costa 40 euro). Con 10 dinari in più è possibile visitare Petra per un anno quante volte si desidera.

GIORDANIA COSA VEDERE - 2) Visitare la Giordania: Gerasa, la Pompei d’Oriente

Jerash, l’antica Gerasa, è definita come la Pompei d’Oriente, e già da questo impegnativo accostamento si può intuire come le radici di questo sito siano squisitamente romane.



È sotto i Romani infatti che la città di Gerasa ha raggiunto  suo massimo splendore, grazie alla posizione strategica che la pone al centro di due importanti rotte commerciali, quella che da Damasco conduce a sud alla città di Amman (Filadelfia a quel tempo) e quella che porta a Gerusalemme verso ovest.

Solo il 5 percento degli antichi edifici della città sono stati riportati alla luce, però Gerasa, anche detta Antiochia sul fiume d’oro per via dell’omonimo fiume che separava la zona residenziale da quella dedicata alle istituzioni, non delude, anzi!
Fin dall’ingresso l’imponente Arco di Adriano fa subito intendere la magnificenza della città, che si sviluppa secondo il classico schema di Cardo e Decumano. Appena entrati, poi, si entra in una spettacolare piazza ovale, cinta da una fila di colonne, che ricorda vagamente la Piazza del Vaticano e che era stata edificata dai Romani come escamotage per preservare il preesistente Tempio di Zeus durante i lavori di riordino dell’assetto urbanistico della città greca.
E ancora imperdibile è l’antico teatro, conservato benissimo e dotato di una acustica perfetta, dove potrete esibirvi intonando le note della vostra canzone preferita.

GIORDANIA COSA VEDERE - 3) Un viaggio in Giordania: Amman, città cosmopolita e accogliente

Amman è la capitale della Giordania e vero centro nevralgico del paese, come dimostrano i suoi quasi cinque milioni di abitanti provenienti da ogni parte del mondo. Questa città è il volto più moderno e cosmopolita del paese, soprattutto se si pensa che, nel 1821, quando diventò capitale del regno di Giordania, questa città contava poco più di 7000 abitanti ed è una delle tappe da non perdere in un viaggio in Giordania.

Nonostante ciò Amman è ricchissima di storia ed è una delle città più antiche del mondo. Era infatti fissa abitata dal neolitico, come dimostrano i numerosi ritrovamenti esposti oggi nei suoi musei. Qui sono state trovate le prime statuette create dall’uomo con funzione di culto; si trovano esposte nel museo della Cittadella che domina la città e risalgono al 6000 AC.
La Cittadella (ingresso due dinari, all’età dalle 8 alle 17) custodisce i resti dell’imponente Tempio di Ercole di epoca Romana ed è situata sul colle più alto della città da cui è possibile ammirare uno splendido panorama, particolarmente suggestivo quando i muezzin intonano all’unisono le loro preghiere dalle innumerevoli moschee cittadine. Amman infatti è un po’ come Roma e suo estende su diversi colli ognuno con la sua specificità.


Articolo letto: 548 volte
Categorie: , Luoghi da visitare


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook