Gestione rifiuti: finite nel mirino del Corpo Forestale dello Stato 21 persone e 17 imprese

Verbania
12:28 del 21/12/2014
Scritto da Gerardo

Uno dei traffici sui quali spesso si guadagna in Maniera sicuramente non lecita è quello relativo ai rifiuti. Sappiamo bene cosa è accaduto negli ultimi anni in Campania, dove persone senza scrupoli, pur di fare soldi, hanno deciso di inquinare il sottosuolo gettando rifiuti tossici provenienti da altre regioni.

In questo modo la terra si avvelena e le malattie crescono eppure sembra che a nessuno tutto ciò interessi. Sul business dei rifiuti, purtroppo, ci sono troppo interessi economici cui nessuno vuole rinunciare, anche a costo di avvelenare la propria terra e il luogo dove vivono i propri figli e parenti.

A Verbania il Nucleo investigativo del Corpo Forestalo dello Stato ha avviato un'indagine su ben 17 imprese e 21 persone, ha inflitto sanzioni amministrative per un importo superiore ai 200 mila euro ed ha sequestrato l'impianto di recuperi rifiuti di Santino. Secondo gli inquirenti in questo sito si sarebbero effettuate attività di gestione, trasporto e traffico illecito di rifiuti.


Articolo letto: 960 volte
Categorie: Cronaca, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook