Fanno il tifo per una delle due squadre arrivate in finale al Mondiale brasiliano i 43mila tedeschi e i 12mila argentini che vivono stabilmente nel nostro Paese

Milano
04:13 del 12/07/2014
Scritto da Albertone

Sarà una finale senza Italia ma con tanti... tifosi "italiani" davanti agli schermi anche nel nostro Paese. GerMania-Argentina, ecco il sunto. Domenica sera l'appuntamento è per le ore 21, una sfida che accade ogni 4 anni e che incollerà davanti al piccolo schermo qualche milione di persone in Italia e più di due miliardi in giro per il Pianeta. Si ferma per il match più atteso dal 2014 l'Europa e il Sud America, ma l'interesse è crescente in Asia, negli States, in Canada e in tutta l'Africa. Il calcio attacca decisamente meno in Australia, ma anche laggiù non mancheranno appassionati e curiosi. Un evento mundial popolare che gli azzurri guarderanno come noi comuni mortali stando davanti alla tv, magari in compagnia di mogli, figli e fidanzate.

Ma in Italia ci sarà qualcuno decisamente più interessato... di noi. In Vaticano si profila un derby fra papi, un evento che difficilmente riaccadrà nella storia: Papa Francesco per la Nazionale di Messi, Benedetto XVI a tifare per Mueller e compagni. C'è da giurare che... regnerà e vincerà il fair play. Saranno invece 55mila gli “italiani” che faranno il tifo per la finale. Chi sono? Presto detto, gli Immigrati... finalisti e cioè i 43mila tedeschi che vivono qui, in netta maggioranza rispetto ai 12mila argentini. Numeri ovviamente ridotti, soprattutto se messi in relazione con le grandi città nelle quali di solito vivono e lavorano. A Milano città ci sono 2mila tedeschi e 630 argentini, cifre irrisorie che pure non mancheranno di sfruttare l'appoggio degli italiani pronti a tifare per un'Europea o per la classica sudamericana.

Intanto, la "prematura" uscita dell’Italia dai Mondiali è costata al sistema Paese circa 140 milioni di Euro, oltre ad un'arrabbiatura megagalattica per i tifosi. Smaltita la delusione, ai commercianti sono mancati gli introiti che una partita garantisce in termine di spese, acquisti, movimento di persone e manie collettive. Questa, infatti, è la cifra stimata se la nazionale degli azzurri fosse arrivata fino in finale, in termini di indotto tra pubblici esercizi e shopping sportivo, derivato da chi avrebbe assistito dall’Italia alle partite sui maxischermo allestiti nelle diverse città e chi avrebbe visto le partite tra bar, pizzerie e pub.

I riflettori sugli eventi internazionali inoltre amplificano il brand del Paese e creano indotto: e i mondiali di calcio “rendono” meglio di Expo e Olimpiadi, in termini di ritorno economico e di immagine. Considerando il trend delle ultime Coppe del mondo disputate, il valore delle esportazioni è aumentato di circa il 7% a Mondiale. Così con Brasile 2014, gli effetti si sentiranno, tra l’altro, sulle esportazioni di carne, caffé, te e cacao: in termini assoluti un “effetto mondiale” che vale per queste voci circa 55 milioni di euro. Un “effetto” sia per chi cercherà il “made in Brazil” tra gli scaffali del supermercato, sia per chi, spinto dalle immagini in tv del Paese carioca, cercherà la stessa atmosfera tra le churrascherie in Italia (150 circa i titolari brasiliani di attività legate alla ristorazione). Non solo più carne, ma anche più esportazioni di cuoio e pelli dal Brasile verso l’Italia (+ 22 milioni di Euro), destinate al settore di abbigliamento e accessori. E con la Coppa del Mondo nel 2010, l’export della Repubblica Sudafricana verso l’Italia è aumentato del 18,7%, così come per Germania 2006 le esportazioni tedesche hanno registrato +10,2% e del +5,4% crescevano quelle francesi nel 1998.


Articolo letto: 1461 volte
Categorie: Calcio, Curiosità


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook