L'europa germanocentrica si è tutelata. A est, la Turchia è stata assoldata come cane da guardia cn i soldi della UE (cioè di tutti anche i nostri).

Bari
05:00 del 07/07/2017
Scritto da Samuele

L'europa germanocentrica si è tutelata. A est, la Turchia è stata assoldata come cane da guardia cn i soldi della UE (cioè di tutti anche i nostri). A sud ci sono quei fessi di italiani che stanno trasformando il loro paese in un enorme CIE. Spagna e Francia respingono e Austria e Svizzera sono muri affidabili. Alla Germania il compito di selezionare i meritevoli lasciando a noi il resto!


Dopo aver minacciato la chiusura dei porti alle navi straniere che portano immigrati in Italia (senza poi fare nulla), Gentiloni e Minniti si sono visti sbattere la porta in faccia da Francia e Spagna, che si sono dette contrarie a aprire i loro porti che danno sul Mediterraneo per consentire di alleggerire la pressione su quelli italiani. La notizia è trapelata da fonti di Bruxelles alla vigilia della riunione settimanale della Commissione europea che affronterà il tema dell’emergenza sbarchi. L’ipotesi di aprire i porti di altri Paesi Ue per accogliere i migranti era arrivata dall’Italia in vista del vertice di Tallin.


Articolo letto: 720 volte
Categorie: , Denunce, Editoria, Sociale


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi dell’immigrazione in Italia?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Immigrati - profughi - immigrazione - clandestini - PD - Politica - Sociale - ROM -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook