FCA PEUGEOT, FUSIONE IN ARRIVO? - Ritorno a Roissy. Ancora una volta gli emissari di Fca hanno fatto la spola con l’aeroporto di Parigi per tessere le fila di una fusione

Milano
08:00 del 30/10/2019
Scritto da Luca

FCA PEUGEOT, FUSIONE IN ARRIVO? - Ritorno a Roissy. Ancora una volta gli emissari di Fca hanno fatto la spola con l’aeroporto di Parigi per tessere le fila di una fusione. Ma al centro della trattativa, invece di Renault, ci sono i cugini di Peugeot. In serata l’indiscrezione viene rilanciata dal Wall Street Journal, il titolo del Lingotto schizza del 7,5 per cento nelle contrattazioni della Borsa di New York.
A Torino tutti tacciono in modo tanto ostinato quanto sospetto. Probabilmente pochi si aspettavano che l’indiscrezione circolasse ma nessuno la considera inverosimile. Alla ricerca del partner Fca torna a battere la strada francese.

Il Wsj aggiunge alcuni particolari. Il ceo di Peugeot, Carlos Tavares, diventerebbe l’amministratore delegato di una società paritaria (50 Fca e 50 Peugeot) in grado di vendere quasi 9 milioni di auto nel mondo e di piazzarsi tra il terzo e il quarto posto nella classifica globale dei costruttori. Alla presidenza del colosso andrebbe John Elkann.


FCA PEUGEOT, FUSIONE IN ARRIVO? - Schema non dissimile da quello della fallita alleanza con Renault: Elkann presidente e un francese al comando operativo. Il fatturato complessivo del gruppo supererebbe i 180 miliardi di euro. La capitalizzazione favorirebbe i francesi: 22 miliardi di euro ieri contro i 18 di Fca. In tutto 40 miliardi di euro, circa 45 miliardi di dollari. Ù

Proprio il presidente di Fca, John Elkann, sarebbe arrivato a Parigi già da alcuni giorni per seguire da vicino la trattativa insieme all'amministratore delegato di Fca Micheal Manley che lo avrebbe raggiunto in settimana. La notizia al momento non è stata confermata ufficialmente ma la trattativa sarebbe ancora in una fase preliminare e comunque non è stata nemmeno smentita dai due diretti interessati. La mossa farebbe seguito al naufragio della precedente trattativa di fusione tra la stessa Fiat Chrysler e l'altro gruppo francese Renault. Una trattativa che si era arenata per questioni politiche dopo il no del governo francese. Un passaggio che però sarebbe obbligato anche in questa occasione visto che il governo è primo azionista del gruppo al pari della famiglia Peugeot e dei cinesi di Dongfeng.

In realtà non è la prima volta che si parla di una fusione tra i due gruppi, che tra l'altro vantano una solida collaborazione ultra decennale in alcuni settori specifici, ma ora pare ci siano le basi per arrivare a una conclusione. Secondo il quotidiana economico la trattativa sarebbe ancora in un fase molto fluida e non è detto che l'accordo possa prevedere per ora sono una maggiore integrazione su piattaforme e mercati in vista di un futura fusone piena


Articolo letto: 627 volte
Categorie: , Motori


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Motori - FCA - Peugeot - Motori news - Esteri - Motori notizie -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook