Può sembrare un paradosso, ma pensateci bene. Quanta parte del vostro cervello è costantemente alle prese col problema di come infilarsi nelle mutande del proprio prossimo? Io direi, ad occhio e croce, un buon 90% se siete maschi

Bologna
18:00 del 08/05/2019
Scritto da Gregorio

Può sembrare un paradosso, ma pensateci bene. Quanta parte del vostro cervello è costantemente alle prese col problema di come infilarsi nelle mutande del proprio prossimo? Io direi, ad occhio e croce, un buon 90% se siete maschi. (La versione femminile invece potrebbe essere: quanta parte del vostro cervello è costantemente alle prese col problema di far sì che il vostro uomo non si infili nelle mutande del vostro prossimo o che il vostro prossimo non si infili nelle vostre mutande? Il risultato è esattamente lo stesso). Ebbene, pensate che bello sarebbe avere a disposizione *tutto* il vostro cervello. Sono sicuro che molti di voi liberati dalle pastoie del desiderio sessuale potrebbero prendersi una laurea infisica nucleare in 6 settimane, fare il sudoku diabolico mentre compongono un canone inverso, affrescare la cappella sistina con la mano sinistra conversando in palindromi con Leonardo da Vinci. Che grande progresso sarebbe per l’umanità! Dopotutto occupiamo il 95% del nostro tempo a pensare ad una cosa che occupa, quando va bene, il 2% del nostro tempo, proprio come se trascorressimo intere giornate a immaginare la prossima volta che mangeremo ravioli al vapore.

COMUNITA’ E “DISCRIMINAZIONE” – Mentre ero assorto in queste poco torbide riflessioni mi sono imbattuto nel forum della comunità asessuali italiani, che ha confermato i miei peggiori sospetti: il sesso è una gran perdita di tempo! Non sapete cos’è l’asessualità? Ok, andiamo con ordine. Nel forum c’è una sezione che spiega che “un asessuale è una persona che non prova interesse per il sesso. Dunque, è asessuale chi non prova interesse sessuale. L’asessualità non è una malattia ma un’identità sessuale”. In pratica, per farla breve, qualcuno deve aver deciso che per provare il privilegio di sentirsi discriminato non era necessario farselo picchiare nel cxxx. Basta con questi omosessuali, ci hanno tritato le palle, vogliamo anche noi un po’ di discriminazione come Dio comanda! E infatti alla domanda su quante siano le persone asessuali, che un po’ tutti ci stavamo ponendo, questo sito risponde: “è difficile stabilirlo in quanto non esistono ancora studi rigorosi e sono grandi la disinformazione e il pregiudizio sull’asessualità (sic). Secondo recenti ipotesi sarebbe asessuale il 3% della popolazione, percentuale comparabile a quella degli omosessuali”, laddove è evidente il gigantesco complesso di inferiorità degli asessuali nei confronti dei più illustri “cugini”, da secoli stigmatizzati, mentre dei loro, mortacci stracci, non ne hanno bruciato nemmeno uno. Questo il forum. Ma sentiamo la viva testimonianza di un asessuale: “Vivo alla grande senza sesso e non ritengo che sia un problema. Se un domani decidessi di avere un figlio non avrei alcun problema a fare sesso. Ci tengo a dire che il sesso non mi fa schifo, anche perché l’ho già fatto, ma potrei sicuramente farne a meno…”.


Non sempre, in una relazione, la cosa in assoluto più importante per noi sarà sempre il sesso. Semplicemente, nella vita ci sono cose a cui spetta la precedenza. Nel corso del tempo ci renderemo conto che, forse, migliore non è l’uomo che ci ha più soddisfatte a letto, ma quello con il cuore più gentile e premuroso, il ragazzo che sa come ascoltarci o quello con cui non smettiamo mai di ridere. Insomma, crescendo ci interesserà maggiormente che il nostro compagno sia bravo sotto più aspetti e non soltanto tra le lenzuola: ecco il motivo per cui dovremmo considerarlo migliore.

A volte capita che le cose migliori risultino tali ai nostri occhi soltanto perché appaiono come un fulmine nella nostra vita, lasciando un’impressione, però, duratura. Se abusassimo di queste cose o di certi momenti che consideriamo stupendi, magari non li considereremmo più tanto importanti. Come quando si sta mangiando una torta pesantissima, di quelle tutte ripiene di glassa e cioccolato: al primo morso siamo convinti che la mangeremmo tutta, ma arrivati a metà fetta, siamo già sazi e quasi alla nausea. Di certo è bello poter godere di un’esperienza sessuale che sia indimenticabile, ma ciò che è veramente importante è che il sesso sia regolarmente buono e appagante all’interno di un rapporto. Alle donne non servono soltanto brevi scintille di piacere, seppur grandioso, ma attenzioni costanti, sia dentro che fuori dal letto.

Succede di usare il sesso per calmare il nostro partner, ma, una volta spento il fuoco dell’amore e addormentati, può darsi ci si svegli più ansiosi e arrabbiati di prima. Fare l’amore è di certo il modo più bello per fare la pace, ma non deve diventare un’abitudine con cui risolvere la maggior parte delle discussioni senza parlare: il confronto e il chiarimento sono pur sempre necessari.

Diciamo la verità: talvolta ci invaghiamo di un uomo soltanto per i momenti indimenticabili che ci fa passare a letto. Capita, così, che il sesso ci annebbi la vista, rendendoci incapaci di mettere chiaramente a fuoco la situazione. Come abbiamo detto, è naturale sentirsi bene con chi sa farci provare forti emozioni e il sesso è un elemento importante, ma non c’è solo quello. Esistono anche le nostre convinzioni, i nostri ideali e il bisogno di vivere una storia matura che si nutra anche di altri elementi.

Si fa sesso per dimostrare che ci si ama, ma si fa sesso anche solo per soddisfare ogni piacere che sia unicamente fisico, slegato da ogni dimensione sentimentale. Potete fare benissimo l’amore con qualcuno di cui siete innamorate, ma non potete innamorarvi di una persona con cui l’unica cosa che funziona è il sesso. È facile avere attrazione e cedervi, ma ciò non basta. Una volta spento il fuoco della passione, non resterà che scaldarvi da sole… e non è detto che non succeda in poche settimane.


Articolo letto: 109 volte
Categorie: , Sesso


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook