Facciamo chiarezza: vi spiego perché non è stato Putin a uccidere Nemtsov. La verità

Bolzano
15:00 del 03/03/2015
Scritto da Gerardo

Non era un potenziale nemico di Vladimir Putin, Boris Nemtsov, il leader dell'opposizione ucciso venerdì 27 febbraio in un agguato a Mosca. Secondo il politologo americano Edward Luttwak, chi lo ha colpito, spiega al Messaggero, voleva cancellare un nome emblematico. "Nemtsov era un uomo onesto e determinato ad aiutare la Russia ad aprirsi al mondo" ma "dubito che il mandante sia stato Putin. Se si trattasse di un omicidio di stato la dinamica sarebbe stata molto diversa, meno plateale e rischiosa. E poi non ne vedo il motivo: Nemtsov era sì una delle voci più critiche della Politica di espansione di Putin in Ucraina, ma la sua protesta non era assolutamente in grado di minare la popolarità del presidente". "Credo che chi ha agito lo abbia fatto in un eccesso di zelo patriottico, per punire una voce dissenziente rispetto agli obiettivi nazionalistici della Russia".

Più probabile quindi secondo Luttwak è che dietro l'omicidio ci sia una frangia estremista dei nazionalisti che "con ogni probabilità ha deciso di liquidarlo". Continua il politologo: "Il responsabile dell'omicidio di Litvinenko, Andrei Lugovoy oggi siede in parlamento, ed è il secondo in carica nel partito democratico russo dietro il leader Zhirinovsky. L'assassinio di Nemtsov difficilmente produrrà una simile promozione: è stato eseguito in modo troppo plateale, e ha sollevato un'ondata di protesta troppo visibile per essere cancellata".


Articolo letto: 1156 volte
Categorie: Esteri, Politica


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook