Perché quest'anno l'estrazione della lotteria è stata fatta in totale segretezza? Ecco cosa sapere sull'estrazione dei numeri della lotteria Italia

Bologna
13:10 del 07/01/2016
Scritto da Gerardo

Chi l'avrebbe mai detto che Flavio Insinna sarebbe riuscito a fare peggio di Antonella Clerici? Lo Speciale Lotteria Italia di Affari tuoi ha perso ogni significato nel momento in cui l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, inspiegabilmente, ha rifiutato il collegamento in diretta con la RAI per la mitica estrazione. Risultato? Affari Tuoi è stato punito arrivando dopo la stampa, che sul web ha dato in anteprima il primo premio. Si infatti su tutte le testate giornalistiche online la lista dei numeri vincenti era già stata diffusa con 30 minuti d'anticipo rispetto alla trasmissione televisiva.

L'intera formula dello Speciale è stata totalmente insensata, visto che la lunga partita di Affari tuoi Raddoppia e il verdetto dei sei biglietti vincenti della Lotteria Italia, dati alla spicciolata, procedevano su compartimenti stagni.

Ma veniamo ai punti cardine di ciò che è successo, ovvero le domande che ci siamo posti da italiani onesti.

Perché quest’anno l’estrazione della lotteria è stata fatta in totale segretezza?

Perchè non si è proceduto all'estrazione in diretta TV come negli anni precedenti?

Perchè non è stata data alcuna risposta a chi ha chiesto il motivo della totale segretezza?

Chi ci dice che l’estrazione è stata fatta in Maniera pulita e limpida considerando che l’Italia è uno dei paesi con la più grande corruzione al mondo?

Chi ci garantisce che l'estrazione è stata fatta rispettando il protocollo e soprattutto le regole dell'onestà. Non è che alla fine i vincitori sono amici o parenti di chi era preposto al controllo della correttezza dell'estrazione?? 

Infine, perchè la lista dei biglietti vincenti non è stata pubblicata sul sito istituzionale ma divulgata prima su altri mezzi di informazione?

E' tanto difficile e complesso, in questo benedetto paese, pubblicare in tempo reale un comunicato uffficiale?

Come possono gli ITALIANI fidarsi delle istituzioni dopo lo scandalo MOSE, EXPO, e tante altre situazioni che hanno infangato l'onestà nel nostro paese?

Io penso che gli italiani che hanno acquistato i biglietti avevano tutto il diritto di poter partecipare all'estrazione per verificare la correttezza di essa e l'unica soluzione era quella di renderla pubblica con la diretta TV.

Italiano sveglia perchè se anche tutto questo non è più possibile allora significa che non siamo più in una democrazia libera ma nella totale dittatura.

 

A seguire alcune schermate catturate dal SITO AGENZIA DELLE DOGANE E MONOPOLI al seguente link:

http://www.agenziadoganemonopoli.gov.it/wps/wcm/connect/Internet/ed/Monopoli/Giochi/Lotterie/Lotterie_tradizionali/lot_trad_verifica/?CACHE=NONE

 

Alle ore 21:00 del 07 Gennaio 2016, sul sito istituzionale, non è ancora presente la lista dei biglietti vincenti.


 

Sempre allo stesso orario, la sezione che permette il controllo telematico del biglietto ha la seguente dicitura: "Il servizio sarà disponibile a breve".


Se la parola breve è considerata nel contesto politico-istituzionale, significa che molto probabilmente alla prossima lotteria Italia 2016, potremmo verificare i biglietti dell'anno precedente.

Che schifo!!!!! ITALIANO SVEGLIA!!!!


Articolo letto: 3177 volte
Categorie:


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Lotteria - Italia - Monopolio - Soldi - Economia - Vincitori -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook