Eroe o bugiardo? Ecco chi critica veramente Saviano. Coloro che attaccano lo scrittore sono servi delle mafie

Lecce
10:59 del 18/02/2015
Scritto da Gerardo

Saviano criticato aspramente anche dalle forze di polizia. Ma a quali valori si crede oggi? In questo paese la risposta non può che essere ai disvalori mafiosi che sono rappresentati dal privilegio barattato, dalla mancanza completa di qualsiasi etica condivisa, dalla totale ottusità e sordità morale verso qualsiasi cosa che vada oltre il proprio vantaggio spicciolo, dalla vile acquiescenza alla prepotenza, dal ciarpame pubblico di cui siamo quotidiani complici e vittime.

No, non è così per tutti certamente, chi si oppone a questo clima putrescente che ammorba questa nazione c'è ancora e Roberto Saviano ne è un esempio. come tutti quelli che pagano del proprio anche con la vita, non perché vogliono, ma perché non possono fare a meno per quanto quotidianamente sconfitti dalle complicità e dall' indifferenza degli idioti.

No, Saviano probabilmente non è un eroe, come non lo è chi vive onestamente e resiste, senza poter arrendersi, sperando follemente in un riscatto del paese in cui è nato, come chi soffoca per il tanfo e cerca una boccata d' aria pulita perché non può non voler respirare, anche se denigrato e minacciato di morte da omuncoli che di umano hanno solo l' aspetto esteriore e di marcio tutto il resto.

No, Saviano non è un eroe, è un uomo che non può fare a meno di esserlo, a differenza di tutte queste congreghe repellenti che disconoscono agli esseri uMani il diritto di essere tali, infangando l' individuo con la loro comunanza concorde e mafiosa, sempre interessata e rosa da un cancro che cresce da dentro. Pare di sentirli urlare i loro ributtanti grugniti suini: "E che è sto Saviano? Che ha fatto poi di così grande e importante sto Saviano? Non si è preso anche lui i suoi bei soldini sto Saviano!"

Il libro di Saviano è arrivato in un momento in cui in Italia non si sopportano più i poteri segreti. Si sopporta Berlusconi perché più o meno si sa come si è arricchito, ma non si sopporta il potere che origlia, che spia, che complotta, che obbliga al segreto la moglie il figlio il suocero il vicino il collega il passante il commerciante, l'assessore, il politico, che minaccia in modo subdolo e ipocrita, che non dà ordini ma si fa capire, rendendo pesante l'atmosfera della famiglia della strada del quartiere della città della provincia della regione e dell'Italia.


Articolo letto: 1147 volte
Categorie: Cronaca, Cultura, Curiosità, Editoria, Sociale


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi di Roberto Saviano?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

luca

21/02/2015 11:41:14
Bell'articolo!
7

Mariano

18/02/2015 11:04:13
E' un esempio per tutti gli italiani che vogliono bene al nostro paese e che sognano di dargli un futuro migliore. Mi piacerebbe che ci fossero anche altri come lui e che il mondo politico lo appoggiasse nelle sue azioni e nella lotta contro la criminalità organizzata.. PURTROPPO NON E' COSI..
10

Paolo

18/02/2015 11:04:00
Bisogna capire che la camorra è una cosa culturale soprattutto non serve solo arrestare molta gente al sud in fondo giustifica queste cose o cmq ci è entrato in contatto anche se non ne fa parte
lo dico per esperienza personale bisogna distruggere la mentalità camorristica è questa la chiave e saviano ha cercato di fare proprio questo con il suo libro e con il suo film.
8

Mario

18/02/2015 11:03:45
Saviano è un grande e ed è anche grazie a gente come lui che hanno il coraggio di dire come stanno le cose che si puo' combattere la criminalità organizzata. Tanzi farebbe meglio a tacere e a pensare ad altro come per esempio mettere il governo difronte alle proprie responsabilità per quello che rigurda i tagli sulla sicurezza. Ben vengano le persone come Saviano perchè parlare della mafia della camorra ecc ecc vuol dire contribuire a combatterla
9

Gennaro

18/02/2015 11:03:32
Saviano è innanzitutto un grande scrittore: lui non ha banalmente criticato la mafia, lui l' ha descritta, l' ha raccontata, ha detto che cos' è la camorra; anche per sconfiggere un' istituzione, bisogna prima conoscerla.
Quindi sì, Saviano è un eroe, perché riesce a dire cose che gli altri pensano ma non dicono. Mi dispiace quello che ha detto la polizia, dovrebbe capire che ognuno ha la sua mansione da svolgere, sono loro, certo, che rischiano la vita per arrestare le cosche camorriste, ma c' è bisogno anche di denunciare e informare la gente di ciò che succede, in questo caso a Napoli.
8

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook