ELISABETTA CANALIS NUDA - Ogni giacca in pelliccia o taglio di pelliccia sono stati presi da un essere vivente terrorizzato che è stato catturato in natura o che ha vissuto una vita di miserie rinchiuso in una spoglia gabbia di metallo prima di essere affogato, folgorato, avvelenato o spellato vivo.

Bologna
06:00 del 24/02/2017
Scritto da Gregorio

ELISABETTA CANALIS NUDA - Ogni giacca in pelliccia o taglio di pelliccia sono stati presi da un essere vivente terrorizzato che è stato catturato in natura o che ha vissuto una vita di miserie rinchiuso in una spoglia gabbia di metallo prima di essere affogato, folgorato, avvelenato o spellato vivo. Io, così come tanti dei vostri lettori, desidero vedere Vogue muovere un passo verso un futuro compassionevole per la moda, impegnandosi a non promuovere la pelliccia sulle sue pagine”.

ELISABETTA CANALIS NUDA - Con queste parole, Elisabetta Canalis si rivolge al neo-direttore di Vogue Italia, Emanuele Farneti, chiedendo di mettere al bando le pellicce dal magazine che è andato a dirigere al posto di Franca Sozzani. Un appello che arriva subito dopo il video, clamoroso, che potete vedere: ecco Elisabetta, tutta nuda, per appoggiare la battaglia della Peta Usa, la celebre associazione animalista.






Articolo letto: 533 volte
Categorie: , Gossip


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Paolo

24/02/2017 16:48:47
Grandisima donna con un fascino molto provocante come attrice vip sei bellissima elisabetta .
6

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook