Bruce Springsteen una volta ha detto una frase rimasta nella storia: “Mi piacciono le more e le bionde sono divertenti, ma se devo fare il lavoro sporco… scelgo le rosse”. Questione di preferenze, come sempre d’altronde quando si parla del colore dei capelli di una donna.

Cagliari
15:00 del 11/01/2017
Scritto da Samuele

Bruce Springsteen una volta ha detto una frase rimasta nella storia: “Mi piacciono le more e le bionde sono divertenti, ma se devo fare il lavoro sporco… scelgo le rosse”. Questione di preferenze, come sempre d’altronde quando si parla del colore dei capelli di una donna.

Iniziamo l’anno con una valanga di buoni propositi, uno su tutti: essere persone migliori, più serie e regolate, lavorando sulla nostra immagine sociale, per cercare di apparire un po’ meno merde di quello che siamo. Proprio per questo motivo, oggi, ho deciso di applicarmi con largo intelletto in una questione di inestimabile spessore: argomentare i molti perché un baldo giovane deve preferire una bella sgnecchera mora ad una sciapitina bionda.

Precisazione: dicotomizzo in more (leggi: castane, brune, rossicce, marroni, corvine) e bionde (gialle) per comodità, le altre cape tinte si rifacciano al loro colore al naturale,  e decidano di coscienza loro.

Perché le more son più fighe delle bionde.

#1. Le more son mediterranee, prototipo internazionale di gnocca;

#2. Basta col cliché della bionda-occhi azzurri: una mora-occhi verdi è imbattibile; 2. bis (bionda-occhi scuri: triste come la quaresima; mora-occhi scuri: torna al punto 1)

#3. La bionda pensa che i suoi peli siano invisibili e va in giro con un baffo che neanche topo Gigio;

#4. Una bruna ti fa sentire meno solo, ha il gene dominante e statisticamente nel mondo ce n’è di più;

#5. Se son more e mediterranee, hanno le tette;

#6. E dopo il punto sulle tette è quasi superfluo progredire;

#7. Se una bella brunetta decolorata e tinta giallo polenta fa sempre la sua porca figura di troione anni 2000, la bionda tinta scura fa effetto Tabita di Scary Movie;

#8. Se le cade un capello in una pietanza, un bel panotto di cheratina nera sai come risalta nel piatto; lunghi capelli albini e non li vedi nemmeno con gli occhiali laser, e ti finiscono tutti a gomitoli nell’intestino;

#9. Con la scusa del pelo biondo, nelle mutande ha un ciuffo tipo Uan di Bim Bum Bam;

#10. La bionda è più noiosa: la mora d’estate si schiarisce, si ramisce, con l’abbronzatura è al top; la bionda resta bionda;

#11. Le more fan più simpatia: le principesse nei cartoni sono quasi sempre bionde e antipatiche, guarda invece Heidi o Biancaneve che rassettano e corrono in mezzo alle capre quanta empatia ti suscitano;

#12. La mora sta bene con qualsiasi colore addosso, alla bionda forse sta bene il ciano o al più il lavanda;

#13. La mora è più onesta, perché se non si depila la sgami subito, senza restare sgraffignato a tradimento da gambe irsute invisibili quanto taglienti;

#14. Una mora gnocca è gnocca davvero, la bionda solo perché è bionda diventa Chiara Ferragni ;

#15. “Hai i capelli color cacca!”, “Tu color piscio!”, e cacca vince piscio 5 a 1, per carattere e corpositá;


Articolo letto: 134 volte
Categorie: , Sesso


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Sesso - amore - passione - eros - trasgressione - hot - guida - guida sessuale - donne - ragazze -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook