Due anni fa il loro bambino perse la vita in circostanze non ancora chiare: giudice chiede archiviazione per i medici

Lucca
17:32 del 07/12/2014
Scritto da Gerardo

Chi è o crede di essere vittima di un'ingiustizia deve provare a lottare con tutte le proprie forze e fare il possibile affinché sia la verità a prevalere. Purtroppo, a livello giudiziario non sempre la verità viene accertata ed è difficile farsene una ragione.

Una famiglia chiede ancora giustizia, da ben due anni, per la morte del loro figlio. Il piccolo Alessandro, di soli dieci anni, perse la vita in seguito ad una crisi respiratoria mentre si trovava in casa. I genitori continuano ad essere convinti del fatto che la morte del loro bambino si potesse evitare ma un giudice non sembra dello stesso avviso.

La Procura, infatti, ha chiesto l'archiviazione per gli otto medici indagati per la morte di Alessandro. La protesta dei genitori deriva dal fatto che essi, nei giorni precedenti alla morte del loro bambino, per diverse volte portarono Alessandro in ospedale con i medici che continuavano a ripetere che non c'era nulla di grave e che non vi era bisogno del ricovero.


Articolo letto: 1556 volte
Categorie: Cronaca, Salute, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook