Lo dice anche la scienza, tradiamo con il cervello

Napoli
20:30 del 07/05/2019
Scritto da Samuele

DONNE ADULTERE IN ITALIA - C'è il rischio di innamorarsi, di ferire chi ci vuole bene, di passare una vita a rimettere insieme i cocci. Eppure anche le unioni che appaiono inossidabili, a volte si trasformano in un ménage a tre. «Non è sempre così» precisa Grazia Attili, docente di psicologia sociale all’Università La Sapienza di Roma e autrice del libro Il cervello in amore. Le donne e gli uomini ai tempi delle neuroscienze (il Mulino). «Ci sono persone che non tradiscono mai e altre che lo fanno una sola volta. Ma accade, perché al cervello non si comanda».

DONNE ADULTERE IN ITALIA - Scusi, che cosa c’entra il cervello?

«Eccome se c’entra. Anche se da sempre il cuore è il simbolo dell’amore, le ricerche raccontano un’altra storia: il batticuore che avvertiamo quando ci innamoriamo, ma anche quando veniamo travolti da una passione clandestina, è scatenato dalla dopamina prodotta a livello cerebrale. È grazie a questo ormone se ci sentiamo su di giri, pensiamo con ossessione a lui (o lei) e perdiamo l’appetito».

DONNE ADULTERE IN ITALIA - Ah, se restasse sempre così.

«Ma non può succedere. Perché con il passare del tempo, se il rapporto prosegue, il livello di questo neurotrasmettitore diminuisce per lasciare spazio ad altre sostanze che trasformano lo slancio iniziale in qualcosa di nuovo: un amore più profondo, intriso di tenerezza, che negli anni diventa un legame di attaccamento. Sono meccanismi nati all’origine della nostra specie per creare unioni forti e durature».

Un terzo delle donne ha tradito il proprio partner almeno una volta nella vita. La percentuale dell’infedeltà femminile è in notevole aumento ma resta inferiore rispetto agli uomini adulteri, che arrivano al 50 per cento del totale.


Sono i risultati dell’indagine effettuata dall’Ifop, il principale istituto di sondaggi francese, e realizzata per Daylov, l’ultimo arrivato nell’affollata galassia dei siti per incontri extra-coniugali, come riporta il quotidiano Le Monde.

Un dato che sembra confermato anche per l’Italia: in base allo studio condotto da Istat e Ami (Associazione matrimonialisti italiani), una coppia su due è infedele e il numero di donne adultere nel nostro paese è addirittura superiore alla Francia delle liaisons dangereuses e dei ménage à trois (45 per cento).

Ma non sembra che le storie extraconiugali in Italia mettano in pericolo i matrimoni, visto che siamo una delle nazioni con il tasso di divorzio più basso.

Tornando al sondaggio francese, il 4 per cento delle donne ha ammesso di tradire il partner nello stesso periodo in cui ha risposto all’indagine e il 16 per cento ha ammesso di avere tradito almeno una volta dall’inizio della relazione stabile.

“L’infedeltà femminile si sta livellando con quella maschile, ma è ancora inferiore”, fa notare François Kraus dell’Ifop: “La società vede ancora di cattivo occhio il fatto di non rispettare la promessa di fedeltà all’interno della coppia, e questo è particolarmente vero per le donne, nei confronti delle quali è ancora forte il controllo sociale sui loro comportamenti sessuali. Esse rischiano di essere più stigmatizzate rispetto agli uomini”.


Articolo letto: 225 volte
Categorie: , Sesso


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook