SICILIA PEGGIOR REGIONE EUROPEA (QUASI) - Nell’area Euro solo l’isola francese di Mayotte, nell’Oceano indiano, ha un tasso di occupazione inferiore a quello delle principali regioni del Mezzogiorno d’Italia.

Ragusa
08:40 del 28/09/2019
Scritto da Carla

SICILIA PEGGIOR REGIONE EUROPEA (QUASI) - Nell’area Euro solo l’isola francese di Mayotte, nell’Oceano indiano, ha un tasso di occupazione inferiore a quello delle principali regioni del Mezzogiorno d’Italia. Un’area che, del resto, produce complessivamente (isole incluse) quanto la sola Lombardia, ovvero circa 381 milioni di euro, il 22% del Pil italiano del 2017. Sono solo due delle tante sorprese negative che purtroppo emergono dall’ultimo rapporto dell’Osservatorio statistico dei Consulenti del lavoro (su dati Istat del 2018) dedicato al Sud. La ricerca sarà presentata il 27 settembre a Matera, in occasione del primo convegno interregionale dei Consulenti del Lavoro della Basilicata e della Puglia.


SICILIA PEGGIOR REGIONE EUROPEA (QUASI) - Considerando la classifica del tasso di occupazione nelle 165 regioni dei paesi dell’area euro, con riferimento alla fascia d’età di 20-64 anni, si vede che la Sicilia è la penultima delle 165 regioni dei paesi dell’aera Euro con il 44,1% della popolazione; dopo di lei solo l’isola di Mayotte, al 40%. Nel podio dei peggiori seguono subito dopo Campania con il 45,3%, Calabria con il 45,6% e Puglia, dove il tasso di occupati è al 49,4%. Solo l’Abruzzo si avvicina alla la media nazionale con il 62% di occupati.

La peggiore in graduatoria è la Mayotte (Regione dʼoltremare francese che è in Africa vicino al Madagascar) con il 40,8% delle persone tra i 20 e i 64 anni al lavoro.

I numeri italiani sono davvero sconfortanti, specialmente se declinati sulla disoccupazione giovanile. Matera ad esempio, capitale europea per la cultura 2019, ha il 69,2% di giovani con meno di 24 anni che non trovano lavoro, ma il tasso di disoccupazione giovanile oltrepassa il 60% anche in province come Caltanissetta (64,8%), Vibo Valentia (63,4%) e Benevento (60,2%). Percentuali contenute di occupati, inoltre, si rilevano nella provincia di Trapani (38,4%), preceduta da Napoli (38,7%) e da Agrigento (38,8).


Articolo letto: 339 volte
Categorie: , Denunce, Economia, Lavoro


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook