Solo pochi anni fa la notizia di un nuovo gioco partorito dal team inglese Splash Damage sarebbe stata accolta da un vigoroso “Wunderbar!”.

Roma
07:00 del 28/02/2016
Scritto da Gerardo

Solo pochi anni fa la notizia di un nuovo gioco partorito dal team inglese Splash Damage sarebbe stata accolta da un vigoroso “Wunderbar!”.

Perché le nottate spese a difendere ed attaccare obbiettivi nazisti in Wolfenstein: Enemy Territory rimangono indelebili nella mente di qualsiasi appassionato di FPS di lungo corso, e altrettanto memorabili sono le battaglie di Quake Wars che, ai tempi, aggiunsero allo stesso schema di classi e obbiettivi dei soddisfacenti veicoli di aria e di terra, sull’onda del successo dei primi Battlefield.

Però poi è arrivato Brink. La medesima formula, ambientata in un futuro distopico, condita di grafica fumettosa in stile Team Fortress 2 e di movenze parkour. Un gioco sulla carta promettente, rivelatosi ben presto squilibrato nei meccanismi, troppo lento negli scontri a fuoco e afflitto, durante il breve periodo di vivacità dei server, da una pletora di bug.


Per rientrare in pista i ragazzi di Splash Damage hanno deciso di riproporre i loro punti di forza in un titolo free to play che con Brink condivide, fortunatamente, soltanto lo stile colorato di 5 mappe. Tutte ambientate in una Londra abbandonata, presumibilmente dopo l’esplosione di una bomba sporca, e ripiene di obiettivi quali rubare una cassa di medicinali da un ospedale fortificato, distruggere documenti piazzando degli esplosivi in un archivio o scortare un veicolo ripieno di cariche EMP.

In Dirty Bomb non esistono delle vere e proprie classi, ma differenti mercenari che riflettono le tradizionali capacità di medici, assalitori e ingegneri. Proxy, la brunetta, distribuisce piombo a pallettoni e mine di prossimità, Vassili è l’immancabile sniper russo, Aura posiziona stazioni ripristinanti la salute e Sawbonez rimette in piedi i compagni caduti a colpi di defibrillatore. Non mancano torrette automatiche, incursioni aeree e pacchetti di munizioni.

La maggiore differenza rispetto a TF2 consiste nel fatto che il giocatore non può passare liberamente tra i vari ruoli ad ogni respawn, ma solo tra tre mercenari prescelti ad inizio partita. E in fase di selezione degli stessi ci si scontra con la natura F2P del gioco, che permette di espandere la gamma dei tre mercs gratuiti (alternati periodicamente dagli sviluppatori) sbloccando definitivamente i 5 personaggi compresi nello Starter pack, acquistabile su Steam a 19,99 €. Gli stessi loschi figuri sono sbloccabili utilizzando i crediti conquistati, insieme ai punti XP, alla fine di ogni scontro, ma da quanto abbiamo potuto osservare raggiungere i 30000 crediti necessari ad acquisire un nuovo merc richiede un tale quantitativo di ore di gioco da rendere la moneta di gioco utile solo all’acquisto delle loadout card, delle tessere che muniscono ogni personaggio di diversi perks.


Una volta sul campo di battaglia l’aspetto dei vari mercenari non è facilmente identificabile, quindi è difficile capire se il nemico che vediamo nel mirino ci trafiggerà con un preciso colpo da cecchino o tenterà di abbatterci con una granata. Contrariamente alla tendenza moderna, però, fare fuoco senza utilizzare l’ironsight non produce un evidente calo di precisione. In Dirty Bomb i proiettili seguono la direzione da noi indicata con il mirino, tanto che le raffiche di mitra vanno a segno anche da molto, molto lontano, riducendo a questioni di pochi secondi gli scontri ravvicinati.


Articolo letto: 867 volte
Categorie: Videogames


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook