Presidio delle acciaierie di Terni a Roma. La polizia carica e ferisce alcuni lavoratori Ast e sindacalisti. E' polemica

Roma
19:09 del 30/10/2014
Scritto da Gerardo

Si sono vissuti attimi di tensione a Roma durante la Manifestazione dei dipendenti delle acciaierie di Terni sotto l'ambasciata tedesca. Al termine degli scontri il bilancio è di otto feriti, quattro tra i manifestanti e quattro tra gli agenti di polizia. La vicenda sta già avendo diverse ripercussioni anche dal punto di vista politico e sembra tradursi in uno scontro tra i sindacati ed il governo. Renzi non ha ancora trovato una soluzione duratura e concreta per quanto riguarda il futuro dell'acciaieria di Terni e gli operai sono prmai stanchi di ricevere sempre false promesse.

I lavoratori hanno esercitato un loro diritto ovvero quello di manifestare il proprio pensiero. Un diritto che la Costituzione italiana garantisce con l'articolo 21. Non vi era alcun motivo per inveire contro persone che si trovavano lì per difendere il posto di lavoro, non certo per divertimento. Lungi da noi voler fare delle differenze nell'uso della forza ma diciamo che ci sono casi in cui si può anche comprendere l'intervento delle forze di polizia. Ad esempio, allo stadio capitano spesso episodi di violenza con i tifosi di due squadre opposte che cercano di venire a contatto. Per calmare le teste più calde ci può stare di intervenire anche se bisogna sempre fare attenzione a ciò che si fa.

Non dobbiamo, infatti, dimenticare che chi indossa una divisa ha una grande responsabilità ed è chiamato a gestire con lucidità anche i momenti più delicati. Non si possono caricare e ferire dei manifestanti a colpi di manganellate. Comportamenti del genere andrebbero attuati soltanto nei casi più gravi, quando l'ordine pubblico è in pericolo oppure quando le stesse forze di polizia vengono attaccate. Crediamo sia profondamente ingiusto e per certi versi anche vile prendersela con persone indifese che, ribadiamo, erano lì soltanto per rivendicare un diritto e non certo per andare a vedere una partita di pallone o per divertirsi.

La polizia fa parte dello Stato. Di conseguenza, è facile immaginare che se degli agenti in divisa all'improvviso cominciano a colpire i manifestanti è perché abbiano ricevuto degli ordini dall'alto. In un paese democratico fatti del genere non dovrebbero accadere. Dopo gli scontri i manifestanti non si sono arresi e sono riusciti a raggiungere il ministero dell sviluppo economico dove una delegazione del governo li ha ricevuti. Il Governo ha promesso loro un intervento sul piano industriale della Ast (Acciai Speciali Terni). Speriamo che non si tratti delle solite false promesse che puntualmente vengono disattese. Non è giusto giocare con lo stato d'animo di chi non sa come fare ad arrivare a fine mese.

Davanti a fatti del genere chi ha sbagliato dovrebbe assumersi le proprie responsabilità ed essere punito ma siamo nel paese in cui tutto, prima o poi, finisce a tarallucci e vino, dove si arriva sempre ad un compromesso e dove sempre o quasi la si fa franca. Il momento più bello di una brutta giornata per l'immagine dell'Italia c'è stato quando, ad un certo punto, quasi per caso si sono ritrovati insieme gli operai di tre stabilimenti. I lavoratori tra di loro sono stati solidali. si sono applauditi ed incoraggiati, tutti uniti per difendere il posto di lavoro e per dire basta alle false promesse di questo governo. La crisi industriale italiana è lontanissima dall'essere superata ma i lavoratori vogliono risposte concrete e faranno di tutto per averle. Anche gli altri italiani dovrebbero prendere esempio e fare lo stesso perché bisogna lottare per i propri diritti e bisogna dimostrare di non essere il paese dei balocchi perché se un popolo è ignorante verrà facilmente ingannato.

 

 


Articolo letto: 1058 volte
Categorie: Cronaca, Denunce, Lavoro


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Samuele

31/10/2014 09:23:44
Gli italiani sono un branco di pecoroni che si lamentano senza prendere alcuna posizione. Poi alla fine vanno a votare sempre le stesse persone che ci hanno malgovernato da decenni. VERGOGNATEVI TUTTI POPOLO SENZA PALLE!!!!
0

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook