Privarsi del piacere di un piatto di spaghetti solo perché si sta seguendo una dieta è un errore. La pasta(come il pane, del resto) si può tranquillamente mangiare anche in un regime alimentare dimagrante.

Palermo
13:30 del 16/04/2018
Scritto da Samuele

Privarsi del piacere di un piatto di spaghetti solo perché si sta seguendo una dieta è un errore. La pasta(come il pane, del resto) si può tranquillamente mangiare anche in un regime alimentare dimagrante.

La pasta è la base della dieta mediterranea, ma anche il segreto per appagare l´appetito con gusto. E grazie alla sua composizione ricca di carboidrati favorisce la produzione di serotonina, il neurotrasmettitore responsabile del buonumore e del benessere psicofisico”. Si può dimagrire da due a quattro chili al mese in modo fisiologico mangiando pasta o riso tutti i giorni salvaguardando la propria salute. Basta che la dieta sia varia, equilibrata e strutturata secondo criteri precisi, che qui di seguito riporto. A colazione, tutti i giorni, caffè, tè verde oppure orzo, 4-5 biscotti secchi o 3 fette biscottate con marmellata, uno yogurt magro alla frutta. A metà pomeriggio, un frutto o uno yogurt magro alla frutta o un tè verde con 2 biscotti secchi o un pacchetto di cracker. Detto questo, si può passare al dettaglio della settimana.

Cominciamo dal lunedì. A pranzo, un bel piatto (100 g) di pasta al pesto (20 g) Radicchio ai ferri. A cena, spezzatino di vitello (200 g) cotto al vino rosso. Bietola lessate al limone.

Passiamo al martedì. A pranzo, 100 g di spaghetti con le vongole e dopo un’insalata verde. Per cena orata, (250 g) al cartoccio con 100 g di patate e 200 g di pomodori (condita con prezzemolo) Mercoledì. A pranzo, 100 g di riso con i piselli, seguito da asparagi lessati. Per cena, petto di tacchino (250 g) al limone con contorno di finocchi al forno.

Giovedi Per pranzo, tortellini (100 g) al pomodoro e come secondo melanzane ai ferri. A cena, scamorza (200 g) ai ferri con insalata di pomodori.

Venerdì di mare Nel giorno dedicato al pesce, a pranzo 100 g linguine di mare con cslamari e pomodoro con calamari al pomodoro. A seguire, rape rosse con aceto. Per cena, triglie (250 g) al vino bianco con contorno di melanzane arrosto.

Il weekend. SABATO. Pranzo: 100 gr. di maiale magro ai ferri e funghi champignone 200 g in insalta A cena, una pizza margherita al piatto.

Resta la domenica… A pranzo, ravioli di ricotta al pomodoro seguiti da fagiolini lessati. Cena: agnello al forno (200 g) al forno con patate (200 g) al forno. Per condire è bene usare sale iposodico iodato,aceto,aceto balsamico o limone, tutti gli aromi, 4 cucchiaini di olio extravergine di oliva al giorno, sempre “a crudo” sugli alimenti. Le quantità delle verdure sono a piacere, eccetto dove espressamente indicato. Inoltre, ogni giorno è consentito mangiare 80 g di pane, meglio se integrale. Sia a pranzo che a cena è possibile aggiungere un frutto da scegliere tra mele, pere, arance o due frutti da scegliere tra kiwi e prugne.

Da: QUI


Articolo letto: 46 volte
Categorie: , Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook