La dieta senza muco è stata ideata agli inizi del’900 dal professor Arnold Ehret, desideroso di capire quale regime alimentare e stile di vita fosse il più corretto per l'uomo

Bari
09:45 del 22/10/2015
Scritto da Luca

La dieta senza muco è stata ideata agli inizi del’900 dal professor Arnold Ehret, desideroso di capire quale regime alimentare e stile di vita fosse il più corretto per l'uomo, potesse salvarlo dalle malattie e portasse ad ottenere un benessere a 360°. Quello che ha messo a punto dopo anni di ricerche e sperimentazioni, in primo luogo su se stesso, è il Sistema di guarigione della dieta senza muco, conosciuto anche come Ehretismo.

La base fondamentale da cui parte questa teoria è senza dubbio il fatto che il corpo è una macchina perfetta dotata della capacità di autoguarirsi, naturalmente se messa nelle giuste condizioni e fornita del corretto carburante.

La guarigione è per Ehret non semplicemente la scomparsa dei sintomi ma “il processo naturale con il quale il corpo ripara se stesso” dunque lo scopo fondamentale per risolvere i propri disturbi è quello di arrivare alla causa che li crea ed eliminarla alla radice. L’organismo, infatti, seguendo una alimentazione sana, è in grado di eliminare tutte le tossine e le sostanze chimiche o nocive con cui entra in contatto, perfino batteri e virus non riescono ad attecchire se si trovano di fronte ad un organismo sano.

Ma qual è dunque la causa dei nostri disturbi? Secondo Ehret il muco. Questa parola, però, è vista in un’accezione molto vasta e comprende non solo il catarro e le secrezioni intestinali ma anche altre sostanze vischiose che si trovano all’interno del corpo tra cui colesterolo e flemma (secondo la tradizione medicina antica, uno dei quattro umori fondamentali dei quali si credevano costituiti gli organismi). Sarebbe proprio la grande presenza di muco all’interno del nostro organismo, accumulata in anni ed anni di alimentazione sregolata, la causa di quasi tutte le malattie. Queste sostanze vischiose, infatti, si accumulano all’interno del colon arrivando poi agli altri organi. Depositate tra l’altro sulle pareti intestinali rendono difficile anche l’assorbimento dei nutrienti.

Ecco allora che entra in ballo l’alimentazione, grazie alla quale è possibile limitare la presenza di muco all’interno del nostro organismo. Come fare? Bisogna prediligere alcuni cibi che contribuiscono ad eliminare il muco, limitando al massimo anzi escludendo del tutto quelli che portano invece alla sua formazione. Bisogna consumare quindi frutta e verdura cruda(particolarmente benefici sono fichi, uva, agrumi) eliminando farine, riso e proteine animali insieme a qualsiasi alimento industriale (cibi che secondo Ehret sono inadatti all’alimentazione umana). In sostanza si tratta di una dieta prevalentemente crudista- fruttariana.

In questo modo, a detta del professore, il corpo ha la possibilità di sgonfiarsi e disintossicarsi e tutto l'organismo ne beneficerà in energia e salute. Naturalmente il passaggio deve avvenire gradualmente, ecco allora che Ehret ha ideato la cosiddetta dieta di transizione che permette inizialmente qualche cibo cotto ed è utile ad abituare lentamente il corpo a nutrirsi esclusivamente di cibi naturali.


Articolo letto: 598 volte
Categorie: Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook