Dieta per il mal di testa. La dieta per il mal di testa, per la cefalea tensiva, la cefalea mestruale e l'emicrania.

Trieste
10:40 del 20/07/2015
Scritto da Gerardo

La dieta per il mal di testa, per la cefalea tensiva, la cefalea mestruale e l'emicrania.

Attenzione agli alimenti:

AGRUMI

Il loro succo può favorire l'emicrania. Sostituiscilo col succo di pere o di mirtillo.

POMODORO SULLA PASTA

Controindicato in caso di mal di testa, va sostituito con olio e aromi (basilico, rosmarino...).

CARCIOFI

Favoriscono la digestione ed evitano il mal di testa dopo i pasti.

Le diete e le cure per il mal di testa

DIETA PER CEFALEA TENSIVA

Una dieta con proteine nobili, carboidrati e legumi, arricchita da spuntini sostanziosi per combattere l'ipercloridia. In aggiunta: i fiori di Bach e i rimedi omeopatici specifici per il tuo caso.

Colazione: un bicchiere di latte con un cucchiaino di miele, tre biscotti secchi. Le gocce omeopatiche o il rimedio floreale che hai scelto da ripetere alle 11.

Pranzo: pasta in bianco, lattuga con olio e limone. La tisana di camomilla.

A merenda: crackers con qualche scaglia di parmigiano. Il rimedio di Bach o omeopatico.

Cena: Pollo o tacchino ai ferri, lattuga al forno, un frutto e il rimedio omeopatico o floreale.

DIETA PER CEFALEA MESTRUALE

Elimina dalla dieta gli alimenti stimolanti, le alghe marine e il vino rosso. Concediti numerosi spuntini per contrastare il calo degli zuccheri.

Colazione: caffè, uno yogurt con un cucchiaino di polline. La tisana di primula.

Alle undici: il rimedio omeopatico o floriterapico.

Pranzo: Roast beef, carciofi, spinaci o bietole al vapore. Una banana. Il rimedio omeopatico.

A merenda: un pezzetto di cioccolata amara, un cucchiaino di frutta secca, il rimedio omeopatico o floriterapico.

A cena: spaghetti al pomodoro, lattuga e mozzarella, un frutto. Prima di coricarti, prendi il rimedio omeopatico o floriterapico.

DIETA PER EMICRANIA

Una dieta ricca. Tra i condimenti è raccomandato il peperoncino, ottimo antidolorifico e blando antidepressivo.

Colazione: tè o caffè con due fette biscottate e un velo di miele.

A metà mattina: il rimedio omeopatico o floriterapico.

Pranzo: carne bianca e verdure di stagione, pane o crackers di soia, un frutto  (pera, prugna  o  mirtillo). Aggiungi il rimedio omeopatico o floriterapico.

A merenda: uno yogurt con un cucchiaino di polline.

Cena: pasta o riso e un piatto di verdure con gallette di riso. Una macedonia di stagione.

Alle 22, la tisana lavanda-verbena e, di nuovo, i rimedi omeopatici o il fiore di Bach.

RIMEDI OMEOPATICI E FLORITERAPICI

Arsenicum album.

In omeopatia si consiglia nella cefalea quando il dolore compare in un momento di forte tensione.

Dose: 3 granuli (alla 15 CH) 3 volte al dì, fino a miglioramento.

Actaea racemosa

Dose: 7 CH, con l’assunzione di 5 granuli 2 volte al giorno a partire dal 20° giorno del ciclo e fino alla sua fine.

Fiori di Bach

Se la cefalea si accompagna a difficoltà del sonno, aggiungi a Oak anche due gocce di White Chestnut.


Articolo letto: 566 volte
Categorie: Cucina, Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Dieta - Salute - Testa - Perdere peso -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook